UniCredit ha venduto un altro pezzo di Fineco

A
A
A
di Redazione 7 Maggio 2019 | 19:40
Dopo le indiscrezioni circolate ieri, la banca guidata fa Jean Pierre Mustier ha messo sul mercato il 17% della ex-controllata.

Le voci erano circolate già dalla mattina e sono bastate poche ore per avere la conferma. A mercati chiusi, nella giornata di martedì 7 marzo UniCredit ha venduto sul mercato una quota del 17% detenuta in FinecoBank, riducendo così la sua partecipazione dal 35 al 18%. I titoli sono stati ceduti a un prezzo unitario di 9,8 euro e l’operazione ha fruttato a UniCredit circa 1 miliardo di euro. La vendita è stata assistita da un pool di case d’affari: JP Morgan, Ubs e Unicredit Corporate & Investment Banking. Dal 65% detenuto fino al 2016, la quota di UniCredit in Fineco si è ridotta dunque nell’arco di tre anni di quasi 50 punti percentuali. Prima della la vendita di ieri ci sono state infatti due precedenti cessioni, con cui sono state messe sul mercato altre due quote del 10 e del 20%. Va ricordato che, nella stessa giornata di ieri, la banca guidata da Mustier e quella diretta da Alessandro Foti hanno firmato un accordo con cui vengono previste alcune operazioni per garantire la continuità aziendale di Fineco e salvaguardare la sua struttura del capitale oltre che la redditività, proprio nel caso in cui UniCredit avesse deciso appunto di liquidare la sua quota.

LEGGI QUI LA NOTIZIA DELL’ACCORDO TRA UNICREDIT E FINECO 

LEGGI QUI L’INTERVISTA RILASCIATA A BLUERATING.COM DALL’A.D. DI FINECO, SUBITO DOPO LA PRESENTAZIONE E PRIMA CHE CIRCOLASSE LA NOTIZIA DELLA VENDITA DELLE QUOTE DI UNICREDIT

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X