Unicredit: ecco la Banking Academy

A
A
A
Avatar di Redazione13 maggio 2019 | 16:30

UniCredit lancia Banking Academy. Stiamo parlando di un progetto che punta a valorizzare l’esperienza decennale della banca nella formazione ed educazione finanziaria, che si è tradotta in circa 900 mila ore di corsi e il coinvolgimento di quasi 250 mila persone negli ultimi 10 anni.

Banking Academy è strutturata in quattro diversi programmi formativi, tenuti da esperti interni ed esterni, e ha l’ambizione di contribuire a migliorare il livello di consapevolezza di cittadini e imprese sulle tematiche finanziarie e di conseguenza la capacità di compiere scelte economiche sostenibili nel tempo.

Banking Academy propone corsi gratuiti, differenziati per tematiche e fruibili attraverso diversi canali: piattaforme on line; lezioni in aula e in diretta streaming; video-lezioni sul canale YouTube della banca.

Si parte il 14 maggio con un corso sul tema della digitalizzazione, primo appuntamento del programma Save4you, dedicato ai temi del risparmio, degli investimenti e dell’economia comportamentale.

Oltre a Save4you, Banking Academy comprende altri tre programmi: In-formati, che prevede corsi focalizzati su prodotti e servizi bancari e di accesso al credito; Go International, focalizzato su corsi e mini master di formazione su export management e internazionalizzazione; infine gli Unicredit Talk, conversazioni tra imprenditori, esperti di settore e manager UniCredit su temi legati all’innovazione e alla digitalizzazione.

In totale nel 2019 la Banking Academy mira a coinvolgere 26mila persone tra privati e imprese.

Il corso del 14 maggio si terrà in diretta streaming dall’UniCredit Tower di Milano, vedrà collegate simultaneamente 100 sedi in tutta Italia capaci di ospitare oltre 2.500 iscritti.La lezione si incentrerà sulle modalità di utilizzo del canale digitale bancario, con un focus sul mobile, analizzando i comportamenti sottostanti che cambiano a seconda che il cliente agisca on line oppure off line. L’incontro vedrà la partecipazione di Gian Luca Comandini, imprenditore, innovatore e docente; Salvatore Maltese, della Sezione Financial Cyber Crime della Polizia Postale; Nadia Olivero, Honorary Research Fellow alla University College London e Docente di Psicologia dei Consumi presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, Diego Rizzuto, co-founder di Taxi 1729, società di formazione e comunicazione scientifica;  Ivan Ferraresi, Responsabile Retail Digital Channels Transformation, UniCredit. Modererà l’evento Debora Rosciani, giornalista Radio24 – Il Sole 24 Ore.

Secondo una ricerca Nielsen commissionata da UniCredit, a dicembre 2018 gli italiani che hanno visitato almeno un sito di banking sono stati 19,7 milioni, + 17% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A guidare la crescita è il mobile, che passa da 10,8 a 14,1 milioni di utenti (+31%). I clienti attivi – coloro che hanno effettuato l’accesso all’area riservata di almeno una banca – sono 13,4 milioni (+9% rispetto al pari periodo del 2017). Mentre gli accessi da PC si mantengono stabili (7,6 milioni), quelli da mobile passano da 7,8 milioni a 9,1 milioni. Circa 6 milioni di clienti hanno effettuato l’accesso esclusivamente tramite mobile app (+22% rispetto a dicembre 2017).

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi di investimento, Nordea AM punta su infrastrutture e real estate

Allianz Bank FA, quando Mifid 2 fa rima con crescita

Euclidea e Vanguard, nuova linea azionaria su etf e fondi indicizzati

Capital Group, nuova nomina nella distribuzione

Consulente, un bravo surfista che lavora in team

Fineco regina degli scambi

Investimenti, momento magico per l’Aim

Mifid 2, Italia studente modello

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Anasf, il nuovo presidente alle Idi di Marzo

Gam e il caso ARBF: il 100,5% del portafoglio sarà restituito agli investitori

Bond, c’era una volta l’high yield

Consulenti, le istruzioni per conquistare i Millennials

Italia, i dazi Usa ci costano 4,3 miliardi

Consulenza d’estate, manuale di sopravvivenza

Ubi Banca, sprint nei pagamenti

Azimut a Palazzo Mezzanotte, pronta per la nuova sfida

Etf, a giugno dominano obbligazionari ed Esg

Requiem for a Pir

Consulente, per il cliente sei come Wikipedia

Assopopolari, nel segno della cooperazione bancaria

Fee only, più della forma conta la sostanza

Banca Generali, ora il consulente ha un’arma in più

Enasarco, Mei in pole position per Anasf

H2O, 3 miliardi in fuga

Ocf: la grande battaglia per la presidenza

Enasarco: lo sconsolato (e arrabbiato) esercito dei senza pensione

Mercati: btp e spread in salita

Mercati, cinque investimenti per blindare i risparmi

Nuovi Pir, Doris boccia il governo

Consulenti, maggio caldo per la vigilanza

Consulenza e tecnologia, un binomio ormai indissolubile

Edmond de Rothschild AM, incetta di nomine

Ti può anche interessare

Consulenza, l’alba dell’era dell’open banking

Il business porterà le banche a condividere i dati dei clienti con le società fintech ...

Versato assegno postdatato? L’operazione va stornata

Nuovo appuntamento con Sportello Advisory ...

Consulenza, la (non) beata ignoranza dei costi

I dati del Rapporto Consob evidenziano una scarsa conoscenza anche dei costi e oneri associati al se ...