Banche, l’Italia è un modello virtuoso

A
A
A
Avatar di Redazione16 maggio 2019 | 09:47

“In Europa ci sono stati casi peggiori dei recenti scandali italiani (le quattro bridge bank e le due banche venete) e, sempre in Europa, negli ultimi sette anni sono stati persi 330.000 posti di lavoro, il 70% dei quali con licenziamenti. Ha ragione, quindi, chi sostiene che in Italia le banche sono più sane di quelle tedesche”. E’ il pensiero del segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni.

Insomma, il Bel Paese, non ha nulla da invidiare in materia di intermediazione e di gestione del personale annesso “In Italia, gli esuberi sono stati governati con pensionamenti e prepensionamenti su base volontaria, e con una gestione condivisa fra sindacati e banche, sono usciti e usciranno entro il 2022 60.000 lavoratori, mentre contemporaneamente sono stati assunti 20.000 giovani. Ciò rappresenta un modello di relazioni che va stimolato e aiutato perché potrebbe essere imitato anche dall’Unione europea. Pure la vicenda Carige può essere gestita sulla base di questi presupposti, ma serve, perché previsto per legge, un piano industriale e non le semplici chiacchiere. Non servono né promesse né fumo negli occhi. In un mare di parolai, occorre un serio progetto di rilancio della banca, testimoniato con documenti scritti così come stabilito dalla legge. Non accetteremo altre soluzioni. E serve da parte di tutti una vera e concreta assunzione di responsabilità, rispondente ai ruoli che ciascuno ricopre. Abbiamo gli strumenti per un concreto rilancio della banca, da riconsegnare al suo territorio. Se qualcuno si azzarderà a parlare di licenziamenti, lo scontro sarà inevitabile. Per i recenti scandali, auspichiamo che al più presto la magistratura si esprima condannando pesantemente i responsabili” conclude Sileone.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Conti correnti: gli Italiani sono più parsimoniosi

Ubi Banca va di nuovo a canestro

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

BlackRock-Carige, niente nuovi esuberi

Fineco si gode private banking e indipendenza

Banche, la politica ammazza l’utile

Dossier reclutamento – Widiba

Dossier reclutamento – IWBank PI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

Ti può anche interessare

Contributi Ocf, malumore tra gli indipendenti

Le parole del mondo fee only ...

BlackRock, cordata per avere Carige

Il gestore americano BlackRock cerca alleati per chiudere l’affare Carige. Il gruppo guidato da La ...

Fondi pensione, un anno da dimenticare

Il 2018 è stato un anno da dimenticare  per i fondi pensione. I fondi pensione negoziali e i fondi ...