Private o retail? La distinzione è superata

A
A
A

Euclidea Sim ha rivoluzionato la sua offerta con un nuovo modo di classificare gli investitori, non più sulla base del patrimonio gestito ma a seconda del livello di servizio scelto

Avatar di Redazione22 maggio 2019 | 13:08

Euclidea Sim ha presentato la nuova offerta attraverso il lancio del suo sito web, completamente rinnovato. A differenza del mercato che tradizionalmente segmenta i clienti in base agli asset, in Euclidea sarà il cliente a decidere quali servizi scegliere per gestire il suo denaro.

“Dopo un’attenta analisi e comparazione del mercato italiano rispetto a mercati più evoluti come gli Stati Uniti abbiamo deciso di adottare un modello completamente diverso rispetto a quello che utilizzano i nostri competitor: non più una segmentazione fatta sulla base degli asset investiti ma una segmentazione realizzata sui servizi che il cliente desidera. Noi di Euclidea riteniamo, infatti, che la segmentazione dei clienti attuale, utilizzata dal mercato, non funzioni più. Riteniamo che il cliente voglia sapere esattamente che cosa paga e per quali servizi” ,  ha detto Stefano Rossi (nella foto), amministratore delegato di Euclidea.

 

Due le offerte disponibili sulla piattaforma della società:

 

  • OFFERTA SMART (principalmente digitale)
  • OFFERTA WEALTH (che prevede il supporto di un professionista dedicato)

Nello specifico, il cliente Smart potrà acquistare direttamente sul web,  in completa autonomia, il portafoglio ​proposto dalla piattaforma proprietaria di Euclidea che, attraverso algoritmi, calcola il profilo rischio/rendimento più adatto alle singole esigenze.

Il cliente Wealth potrà contare, invece, sull’esperienza dei wealth manager della società per essere assistito nella scelta tra le molteplici strategie di portafoglio disponibili, così come una serie di servizi esclusivi.

Anche sul lato commissionale Euclidea introduce un’ulteriore cambbiamento, che la distingue anche dai principali robot advisor presenti in Europa: solo due commissioni in base ai servizi: una per il cliente Smart, solo in digitale, che avrà a disposizione una serie di servizi ben delineati, e una commissione massima per il cliente Wealth che godrà del supporto continuativo di un professionista sia per le scelte di investimento che per far crescere il proprio patrimonio negli anni.

“Lo scorso aprile siamo stati i primi ad inviare ai nostri clienti il rendiconto Mifid2. Ora vogliamo essere i primi anche nel portare in Italia un modello operativo totalmente nuovo in grado di rinnovare i modelli tradizionali. Un modello che si basa sui servizi che il cliente sceglie e di cui ha realmente bisogno. Il nostro modello, grazie anche al supporto del digitale, offre ai clienti la possibilità di scegliere e acquistare il servizio più appropriato in base alle proprie esigenze in totale libertà e nella massima trasparenza. Nel pieno rispetto dei nostri valori e della Mifid2”, ha concluso Rossi.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Euclidea Sim potrà fare anche consulenza

Ti può anche interessare

Jp Morgan, sprint sul commercial banking

Alla guida del business in Italia è stato nominato l’ex Hsbc Marco Mariano. ...

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

I termini d’iscrizione per il primo appello ...

La Turchia pesa sulla trimestrale UniCredit

Nel risultato è incluso l'impairment della quota nella controllata turca Yapi per 846 milioni di eu ...