Fed, sui tassi porta in faccia a Trump

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti23 maggio 2019 | 10:30

Trump chiedeva una discesa dei tassi per agevolare la propria guerra commerciale alla Cina, ma i verbali della Federal Reserve non hanno contenuto alcuna sorpresa. L’approccio paziente sui tassi è giudicato “appropriato”, segno che il costo del denaro è destinato a restare invariato per un po’ anche se l’economia migliora. Inoltre, la recente debolezza dell’inflazione è vista come temporanea.

I membri della banca centrale sposano la linea attendista disegnata dal governatore Jerome Powell che, durante la conferenza stampa post decisione, aveva detto che il livello dei tassi di interesse era “appropriato per adesso” rimandando la decisione su una possibile stretta monetaria più avanti nel corso dell’anno.

Dalle minute della riunione di inizio maggio, emerge inoltre un certo ottimismo dei funzionari Fed sulle previsioni economiche per il 2019, anche se le valutazioni non tengono conto quindi della nuova stretta sui dazi decisa dall’amministrazione Trump su 200 miliardi di dollari di prodotti cinesi e del successivo blocco delle attività del colosso Huawei. I banchieri avvertono, infatti, che la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina “potrebbe avere effetti negativi significativi sulla crescita economica statunitense”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

H2O e Allegro, un fondo dai due volti

Consulenti: tale cliente padre, tale cliente figlio

Consulenti: AcomeA vi spiega la Trade War

Sgr, reti e consulenti sotto la lente della Consob

I consulenti non sanno vendere le small cap

Polizze vita, tra i consulenti vanno a ruba

Consulenti, cresce la minaccia dei robo advisor

Oggi su BLUERATING NEWS: Mifid 2 sotto la lente

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Anasf, prosegue Pianifica la Mente

Consulenti, maggio caldo per la vigilanza

Consulenti, Efpa meeting in rampa di lancio

Consulenti, maggio fa il pieno di fee only

Consulenti, CheBanca! ospita Anasf a Napoli

Consulenti, ecco come banche e reti fanno pressioni commerciali

Azimut, faro su Londra

I sindacati contro Poste Italiane: troppe pressioni commerciali ai consulenti

Consulente, se nasci quadrato puoi morire tondo

Consulenti rassegnatevi: conta solo il portafoglio

Consulenti, i segreti di un giovane talento Widiba

Credem: banca e rete, sinergie vincenti

Consulenti, Widiba finalmente in utile

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Consulenti: diversificare con le polizze, vi insegno come

Prosegue lo sviluppo della rete Banco Desio

Widiba alla bolognese

Reti Champions League, collegamenti impossibili

La consulenza a doppio malto

Consulenti, persona giuridica? Anche no

Consulenti, una nuova alternativa per chi vuole uscire dalle reti

Consulenti: come e perchè far fare un check-up patrimoniale

Mediolanum, Doris come Capitan America

Azimut, vincenti perché indipendenti

Ti può anche interessare

Azimut, nuovo colpo in Australia

Attraverso la controllata australiana AZ NGA, il gruppo guidato da Sergio Albarelli ha acquisito McK ...

Super multa per assegno senza clausola di trasferibilità. Che fare?

Il quesito della settimana di Sportello Advisory ...

Trump contro Deutsche Bank

Dall'America le fa causa Donald Trump, in Italia invece arriva lo stop dell'Antitrust alla campagna ...