Consulenti, Widiba finalmente in utile

A
A
A
di Andrea Giacobino 24 Maggio 2019 | 08:30

Ci sono voluti cinque anni dalla nascita e parecchie decine di milioni di perdite accumulatisi nel frattempo, ma Widiba, la banca online e di consulenza finanziaria controllata da Mps e guidata da Andrea Cardamone (nella foto), ha finalmente raggiunto il primo utile.

Si tratta di un miniprofitto di soli 1,5 milioni di euro segnato nel 2018 ma che si confronta con i 14,8 milioni di perdita dell’anno prima dopo i 12,2 milioni di disavanzo del 2016 e gli 11 milioni dell’anno precedente. L’assemblea dell’unico socio svoltasi poche settimane fa ha deciso di destinare a nuovo l’utile per copertura perdite.

Al di là dell’ultima riga di bilancio, l’inversione di tendenza è nel margine d’interesse che anno su anno è salito da 31 a 51,4 milioni e nel margine d’intermediazione progredito da 44,7 a 68,4 milioni mentre le commissioni nette sono cresciute da 13,7 a 17 milioni. A fine 2018 la banca ha raggiunto un totale di circa 351mila clienti mentre la raccolta complessiva pari a 7,89 miliardi – di cui 4,3 miliardi nel gestito (-12,2% sul 2017) e 562 milioni nell’amministrato (+18,8%)  – è salita dell’1% rispetto all’anno precedente.

Widiba, che ha erogato mutui per 431 milioni e prestiti per 231 milioni, a fine 2018 contava su 566 consulenti finanziari, di cui 50 district manager e 11 area manager, con uno stock di masse di oltre 6,1 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, le unit linked della discordia

Copernico Sim, la consulenza evoluta

Oggi su Bluerating News: Consulenti e reti, dieci anni per battere le banche

NEWSLETTER
Iscriviti
X