Widiba, Cardamone se ne va. Niente nuovo a.d.

A
A
A

Il ceo della banca rete controllata dal Monte Dei Paschi di Siena lascia l’incarico. Gli subentra l’attuale direttore commerciale Marazia che assume a carica di direttore generale.

Andrea Telara di Andrea Telara30 maggio 2019 | 10:17

Staffetta ai vertici di Widiba. Andrea Cardamone (nella foto a destra) lascia il testimone a Marco Marazia (nella foto in basso a sinistra), attuale direttore commerciale della banca che assumerà tuttavia la carica di direttore generale e non quella di amministratore delegato.

Il presidente di Widiba Paola Demartini e il consiglio di amministrazione della società hanno ringraziato con un comunicato ufficiale Cardamone “per lo straordinario lavoro svolto in questi anni augurando al management di Widiba di proseguire con la stessa determinazione sul percorso già tracciato”. Come raccontato nei giorni scorsi da Bluerating.com, nello scorso esercizio la banca ha chiuso il bilancio per la prima volta in utile (si veda qui la notizia)

“Sei anni indimenticabili per intensità e contenuti che mi mettono nella condizione di lasciare la gestione di Widiba a un team di professionisti che meritano oggi di essere gli interpreti delle tante nuove iniziative che nei prossimi mesi consolideranno la leadership della banca”, ha detto Cardamone. “Ho avuto il grande privilegio di lavorare in un Gruppo che non ha mai abbandonato il desiderio di intraprendere mettendomi nelle migliori condizioni per creare un nuovo modello di banca, nuovi posti di lavoro e nuove competenze in un mercato in cui queste sono un bene ancora troppo scarso e su cui deve rimanere l’ambizione di investire”.

Marco Morelli, amministratore delegato  del Monte dei Paschi di Siena ha commentato: “Vorrei ringraziare Andrea, anche a nome del Consiglio di amministrazione di Banca Mps, per il grande lavoro svolto in questi anni caratterizzati da una grande complessità, per l’incessante ricerca dell’innovazione accompagnata da un confronto sempre costruttivo e stimolante con tutto il management e per aver contribuito a creare una importante realtà bancaria nel nostro Paese. Auguro il meglio ad Andrea per le sue prossime sfide professionali. Widiba continuerà ad essere un punto di riferimento per l’innovazione di tutto il gruppo, con un’attenzione crescente alla crescita commerciale e alla sostenibilità dei ricavi”.

LEGGI QUI: CHI E’ MARCO MARAZZIA, NUOVO TIMONIERE DI WIDIBA

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cardamone, da Widiba alla consulenza

BLUERATING in edicola: la banca cambia ricetta

Ti può anche interessare

Consulente finanziario: 3 consigli per ottenere un vantaggio competitivo con la tecnologia

Caro consulente finanziario questi 3 suggerimenti ti aiuteranno a far crescere le tue capacità nell ...

Consulenza noir: Nicaragua, i reali sauditi, il figlio di Gelli e un radiato

Una storia di consulenza che si svolge tra l’Italia e il Nicaragua, con 16 milioni di euro impiega ...

Caso Lambri, arriva la radiazione

Siamo arrivati al capitolo finale della vicenda legata ad Antonella Lambri, la “super consul ...