La consulenza è un gioco di squadra

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 10 Giugno 2019 | 08:30
Una ricerca di Finer evidenzia come l’attività di advisory non possa limitarsi soltanto alle attività di gestione del portafoglio

Aiutare il cliente a definire i sui obiettivi. E’ una delle “missioni” più importanti di cui si sentono investiti i consulenti finanziari italiani secondo una ricerca di Finer, il think tank fondato da Nicola Ronchetti, che ha esposto i dati nell’ultima edizione di Efpa Meeting. Nel corso dell’intervento, il fondatore di Finer ha sottolineato come la consulenza finanziaria debba diventare sempre più un gioco di squadra in cui i financial advisor attinge anche alle competenze di esperti di altri settori, per esempio in materia fiscale, assicurativa o di successione dei patrimoni. Oltre ad aiutare il cliente a definire i suoi obiettivi, tra i compiti che puntano a svolgere i consulenti finanziari italiani c’è per esempio il miglioramento delle competenze finanziarie della clientela ma anche l’offerta di suggerimenti utili in materia di gestione dei crediti o degli immobili o addirittura di protezione dalle frodi. Quest’ultime voci, però, occupano ancora uno spazio limitato tra le priorità fissate dai financial advisor mentre la consulenza, a detta di Ronchetti, devesempre più diventare olistica e abbracciare l’intero patrimonio dell’investitore.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fee only, il futuro dello scenario italiano

Passaggio generazionale, due semplici strumenti da conoscere

Consulenza, Scolari entra in Conformis in Finance

NEWSLETTER
Iscriviti
X