Dossier Commerzbank, saluta anche Ing

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 11 Giugno 2019 | 10:52

Anche gli olandesi di Ing si sfilano da una possibile fusione con la tedesca Commerzbank. I fitti contatti tra aprile e maggio tra i vertici delle due banche e la benedizione del governo di Berlino non sono bastati a mandare in porto l’operazione. Come riporta il quotidiano MF, nelle scorse settimane si era chiamata fuori anche Bnp Paribas. Mentre Unicredit, più volte accostata al dossier Commerz, sembra essersi definitivamente defilata. A fare da ostacolo all’istituto italiano ci sono le ostilità dei sindacati e la difficile situazione dell’economia italiana, tra crescita zero e possibile nuovo allarme sul debito pubblico.

Ritorno di fiamma per la fusione Deutsche-Commerz?

E allora che fare per l’istituto tedesco, da tempo in difficoltà? A questo punto, Commerz potrebbe decidere di andare avanti da sola, almeno fino alla presentazione del prossimo piano industriale in autunno. Sotto la cenere, comunque, starebbe covando la brace per un nuovo tentativo di fusione con Deutsche Bank, dopo l’allontanamento, che a questo punto pare solo strategico, registrato nei mesi scorsi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Commerzbank taglia oltre 4 mila posti

La nuova UniCredit dopo Fineco

Commerzbank, Berlino spinge per Ing

NEWSLETTER
Iscriviti
X