Consulenti finanziari: come conquistare i clienti via e-mail

A
A
A
Avatar di Simona Politini14 giugno 2019 | 09:54

Inviare una email a freddo può portare risultati? La risposta è sì! Vediamo dunque alcuni consigli per i consulenti finanziari su cosa scrivere nell’email, obiettivo: acquisire un nuovo cliente.

Differenza tra e-mail a freddo e e-mail marketing

Prima di entrare nel merito del discorso è bene però fare una distinzione tra email a freddo e email marketing.

Quando si intende avviare un’azione di email marketing ci si deve prima accertare che il destinatario abbai espresso il proprio consenso ad essere inserito in una mailing list per ricevere comunicazioni di natura informativa e/o commerciale. Una volta creata la mailing list (che andrà periodicamente rivista e aggiornata), nel rispetto della normativa sulla privacy vigente, si andranno a programmare delle attività di contatto con contenuti studiati volta per volta sulla base di un piano editoriale.

D’altra parte l’email a freddo è invece esattamente ciò che sembra: un’email inviata a qualcuno che non ha precedenti interazioni con te. In ogni caso anche le e-mail a freddo sono una forma di marketing, non diversa dalle chiamate a freddo o degli annunci di Facebook. Il suo scopo è generare lead (contatti) e avviare conversazioni con persone che vogliono fare affari con te.

Come acquisire clienti con le email a freddo, consigli per consulenti finanziari

Le email a freddo sono fantastiche perché puoi raggiungere centinaia di persone in un periodo di tempo relativamente breve. Ecco dunque alcuni suggerimenti per aiutarti a iniziare o migliorare la tua campagna di email a freddo:

1 Sii breve

Il consiglio più importante per l’email a freddo è arrivare al punto velocemente. Questo perché hai una brevissima finestra di tempo per attirare l’attenzione del potenziale cliente ed essere convincente. In realtà iniziare con una presentazione formale potrebbe essere controproducente. Se scrivi per prima cosa “Sono Mario Rossi, consulente finanziario di XY”, rendi estremamente facile per il potenziale cliente cancellare rapidamente il messaggio. E se ciò accade, significa che il resto del tuo messaggio non verrà letto. Fondamentalmente tutto ciò che devi dire è:

  • Perché lo hai contattato
  • Cosa stai offrendo
  • Qual è il passo successivo

Il tutto massimo in 2-5 frasi con senso logico.

A proposito del “passo successivo”, il secondo suggerimento per la tua email a freddo è …

2 Non chiedere troppo

Uno dei più grandi errori è cercare di fare troppo con una sola email. Questo di solito porta a una lunga email per cercare di convincere subito qualcuno ad avere a che fare con noi. È possibile che qualcuno faccia affari con te subito? Certo, ma procedere per piccoli passi permetterà di convertire in clienti una percentuale molto più ampia della tua lista.

Il modo più semplice per un consulente finanziario è quello di chiedere: “Quando è per lei il momento giusto per parlare la prossima settimana?” Il potenziale cliente si sentirà rispettato nei suoi spazi e, al tempo stesso, si sentirà nella posizione di dover dare una risposta concreta. Il gioco è fatto: abbiamo un appuntamento (telefonico, via email o di persona) in tempi brevi.

3 Inserisci tutte le tue informazioni di contatto nella firma

Per rendere il più semplice possibile per qualcuno entrare in contatto con te includi collegamenti al tuo sito web, profili social, indirizzo postale e numero di telefono.  Non perdere potenziali opportunità perché non hai impiegato quei cinque secondi per rafforzare la tua firma.

4 Personalizza la tua email

Se si utilizza un oggetto dell’email generico è probabile che si verifichino tassi di apertura inferiori rispetto al creare un oggetto personalizzato. Il tuo potenziale cliente ha bisogno di sentire che hai inviato l’e-mail esclusivamente a lui perché hai avuto un motivo rilevante per farlo in primo luogo. Quindi dai una ragione!

Breve test: Qual è l’oggetto che funziona meglio?

  1. “Guarda questo video sul perché le persone finiscono i soldi in pensione”
  2. “Marco, devi guardarlo”

Se hai scelto l’opzione 2, congratulazioni! Hai appena risposto correttamente alla domanda più semplice dell’universo. Ovviamente, l’opzione B funziona meglio. Ricorda – l’UNICO obiettivo di una riga dell’oggetto è quello di ottenere l’apertura dell’e-mail le righe dell’oggetto personalizzate urlano “Apri me!”

5 Non includere allegati

Idealmente inviare un allegato sembra quasi una buona idea. Desiderate mantenere l’email effettiva breve e chiedere un piccolo impegno, quindi pensate che allegare più informazioni consentirà al destinatario interessato di scaricare e consumare a suo piacimento.

Ma proviamo a rispondere a queste domande. Se hai ricevuto un’email a freddo con un allegato, vorresti:

  • Avere abbastanza tempo per scaricare il file e guardarlo?
  • Sentirti abbastanza comodo per aprire un allegato da un completo strano?
  • Preoccuparti che qualcuno possa averti inviato un virus che danneggerà il tuo computer?
  • Aprire l’allegato?

Rispondere a queste domande dovrebbe mostrarti che gli allegati sono un NO. Inoltre, gli spammer inviano email molto brevi con allegati e, a volte, tali allegati contengono virus. Se ti comporti anche solo leggermente come uno spammer non genererai fiducia né nel cliente né nei sistemi di sicurezza informatici, non importa perciò quanto buone siano le tue intenzioni finirai nel cestino.

6 Evita i luoghi comuni 

Ecco alcuni dei cliché più freddi che si vedono regolarmente in rete:

“Spero che questa email ti sia utile”

“So che sei impegnato, quindi sarò breve.”

Grande! Hai già sprecato una frase e in più verrai eliminato immediatamente.

 7 Sii pronto ad agire quando i potenziali clienti rispondono

Uno dei maggiori vantaggi dell’email è che puoi aprire, leggere e rispondere ai messaggi quando è più conveniente per te. Tuttavia, una campagna di marketing non riguarda te: riguarda il tuo prospect, dall’inizio alla fine.

Quando il potenziale cliente invia una risposta interessata, è necessario agire rapidamente. Farai speso fatica a catturare l’attenzione di questa persona, quindi non lasciar perdere. Meno tempo impieghi per tornare su un potenziale cliente dopo una risposta, maggiori sono le possibilità che hai di sviluppare una relazione d’affari duratura. Configura un indirizzo email dedicato da usare solo per campagne email fredde. In questo modo non metterai a rischio il tuo indirizzo personale e sull’indirizzo di posta dedicato riceverai solo i messaggi dei potenziali clienti non rischiando di perderli nella massa di posta che ricevi ogni giorno.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Banche, chi supera il test Srep

Volano in borsa i titoli di Unicredit, Banco Bpm e Ubi Banca dopo aver superato i test Bce ...

Intesa Sanpaolo, un nuovo contratto per bancari e consulenti

Siglato l'accordo con i sindacati. Vediamo i principali aggiornamenti, in funzione dei ruoli del per ...

Mifid, quando il profilo del cliente è truccato

L'arbitro Consob vuole vederci chiaro. Una lista di operazioni "furbette" sulle quali è intervenuto ...