Banca Generali punta sulle cartolarizzazioni

A
A
A
di Redazione 18 Giugno 2019 | 09:35
Secondo il quotidiano Mf, la società guidata da Gian Maria Mossa studia nuove soluzioni d’investimento per i clienti private, consentendo loro di investire sui debiti della Pa verso le piccole e medie imprese.

Puntare sulle cartolarizzazioni, cioè le operazioni che consentono di trasformare in titoli finanziari i crediti vantati dalle imprese. E’ l’idea che, secondo quanto riporta il quotidiano Mf, si è fatta strada in Banca Generali. L’ amministratore delegato della banca, Gian Maria Mossa (nella foto), ritiene che i titoli frutto delle cartolarizzazioni, finora sottoscritti solo da investitori istituzionali, possano esser adatti anche alla clientela della banca, in un’ottica di diversificazione del portafoglio e in un periodo in cui i titoli a reddito fisso rendono poco per via dei bassi tassi d’interesse. I potenziali destinatari sono i clienti tipici di Banca Generali, che appartengono per lo più al segmento private di fascia medio alta. I crediti cartolarizzati sono invece quelli vantati dalle imprese verso la pubblica amministrazione, che è per natura una controparte sicura, anche se con tempi di pagamento dilazionati.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, it’s Time to change

Generali, per i soci è tempo di mostrare le carte

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X