Eurizon e Fideuram, grandi ambizioni in Cina

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 19 Giugno 2019 | 11:17

Intesa Sanpaolo pronta ad aggredire il mercato cinese del risparmio gestito. Come riporta il quotidiano La Stampa, la prima banca italiana vuole lanciare un maxi polo, usando i fondi di Eurizon e Fideuram, nella regione cinese dello Shandong, che fa parte della Cina orientale. Lì punta a un bacino potenziale di 100 milioni di clienti. “Vogliamo espandere la nostra presenza in Cina”, ha detto il presidente di Intesa, Gian Maria Gros-Pietro, “dove operiamo già come banca e come fondo Mandarin Capital”.

Vogliamo vendere in Cina gli stessi servizi che abbiamo in Italia con Eurizon e Fideuram“, ha concluso Gros-Pietro. Intesa Sanpaolo illustrerà il suo piano di conquista del mercato cinese in un evento che si terrà il prossimo 10 luglio, a Milano, in un Forum organizzato dal ministero dell’Economia a cui sarà presente anche il presidente di Intesa Sanpaolo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Eurizon regina del corporate globale

Eurizon: l’utile tiene, la raccolta meno

Azionario, Eurizon: in Europa rallenta la crescita, meglio puntare sugli Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X