Tria-Ue, taglio da 8 miliardi per evitare la procedura

A
A
A
di Redazione 20 Giugno 2019 | 11:56

Un taglio ai conti pubblici di 8,2 miliardi per evitare la procedura di infrazione. E’ quello messo a punto dal ministro dell’economia, Giovanni Tria, nei negoziati con l’Unione europea. Le autorità di Bruxelles potrebbero infatti infliggere una sanzione al nostro paese per deficit eccessivo. Il Ministero dell’Economia starebbe però presentando un piano per contenere il disavanzo, pescando da alcune voci di bilancio. In particolare, si tratterebbe di spese inferiori al previsto per quel che riguarda il Reddito di Cittadinanza e la Quota 100 sulle pensioni, a cui si aggiungono entrate fiscali maggiori a quanto preventivato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

G20: preoccupazioni per la guerra dei dazi

Flat tax, il via libera di Tria

Il ministro Tria mette gli 80 euro nel mirino

NEWSLETTER
Iscriviti
X