Consulenti: tale cliente padre, tale cliente figlio

A
A
A
di Redazione 24 Giugno 2019 | 11:08

Tale padre, tale figlio. Questo è un vecchio detto che possiamo tranquillamente validare alla luce di quanto emerso dall’ultimo osservatorio mensile di Anasf, l’associazione nazionale dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede.

Come indicato su Plus24 infatti, i genitori sembrano tramandare le proprie propensioni in materia di consulenza, con tanto di professionisti annessi, ai propri figli. La ricchezza delle vecchie generazioni, ci racconta l’osservatorio (realizzato tra il 29 maggio e l’11 giugno), è una risorsa che, dopo il passaggio ai figli, continua a essere affidata a chi da sempre l’ha gestita. IL 60% dei consulenti finanziari intervistati ha infatti mantenuto in gestione oltre la metà della ricchezza interessata da passaggio generazionale e ben il 26% del campione arriva a gestire l’intero patrimonio.

Inoltre, a chiudere il cerchio dell’importante fiducia riposta nei professionisti arriva un altro dato: ben tre quarti degli intervistati hanno dichiarato di avere acquisito nel 2019 nuova clientela grazie al passaparola. Insomma il consulente va di padre in figlio e di amico in amico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, super ingresso per la rete da Mps

Truffe: un finto consulente tra Leonardo e criptovalute

Consulenti, Einstein vi può ispirare

NEWSLETTER
Iscriviti
X