Ocf, Bufi benedice Di Ciommo per la presidenza

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 25 Giugno 2019 | 10:00

«Vogliamo dare un segnale di ricambio nell’associazione», questo è il pensiero del presidente di Anasf, Maurizio Bufi, che in un’intervista rilasciata a MF – Milano Finanza ha benedetto la candidatura di Francesco Di Ciommo per succedere alla guida di Ocf al posto di Carla Rabitti Bedogni, al timone dell’organo di vigilanza e di tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari da ormai due mandati. La scelta di sostenere Di Ciommo non è un segnale di sfiducia verso l’attuale presidente, “di cui apprezziamo molto il lavoro fatto in questi anni”, ha detto lo stesso Bufi, anche lui candidato alla vicepresidenza di Ocf al posto di Elio Conti Nibali, che a suo volta lo aveva preceduto alla guida di Anasf.


La Rabitti Bedogni è comunque sostenuta da Assoreti, con cui Anasf dovrà dialogare per eleggere il nuovo presidente. “Siamo stati noi di Anasf a candidarla per il primo mandato e abbiamo approvato la proposta di riconferma di Assoreti e Abi per il secondo”. Adesso però “siamo convinti che Di Ciommo abbia le competenze e la sensibilità istituzionale per guidare questa seconda fase dell’Ocf”. Il presidente di Anasf, in segno di stima verso Rabitti Bedogni, vorrebbe comunque destinarle un riconoscimento per il lavoro svolto: “Lo statuto dell’organismo prevede la figura del presidente onorario proprio per riconoscere ai presidenti la qualità del lavoro fatto e questo è in caso della professoressa Rabitti Bedogni”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Toto nomine all’Ocf, Anasf spinge Di Ciommo

NEWSLETTER
Iscriviti
X