Intesa Sanpaolo: il bond rende meno del btp

A
A
A
di Marcello Astorri 28 Giugno 2019 | 11:18

Il bond di Intesa Sanpaolo è più sicuro dei Btp. Almeno, così è stato giudicato dai mercati poiché l’emissione di ieri è stata chiusa con un rendimento di 125 base sul mid swap – 35 meno del Btp – per il titolo a 5 anni e di 165 punti base per quello a 10 anni, quindi 30 punti sotto il Btp. Il gruppo guidato da Carlo Messina ha piazzato un bond senior preferred da 2,25 miliardi diviso su due tranche, appunto a 5 e 10 anni. Il collocamento, seguito da Banca Imi, Bnpp, Credit Suisse, Deutsche Bank, Hsbc, Jp Morgan e Santander, è andato piuttosto bene e, come riporta il quotidiano MF, il bond dopo solo un’ora dall’avvio registrava un libro ordini di 2,5 miliardi di euro, poi salito fino a 6,5 miliardo con volumi inusuali nell’area euro.

Il bond è piaciuto molto agli investitori internazionali. Infatti, sul titolo a cinque anni hanno investito dalla Francia per il 24%, Uk e Irlanda (22%), Germania e Austria (15%), Spagna (14%) e Benelux (8%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Intesa SanPaolo 31 nuovi Express su singole azioni

ITForum Online Week, la formazione di Intesa SanPaolo punta sugli Investment Certificates

Banche, utili in crescita

NEWSLETTER
Iscriviti
X