Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

A
A
A
Avatar di Redazione1 luglio 2019 | 12:26

Dopo la leggera discesa di aprile, riprende quota la raccolta del mondo delle reti nostrane. I dati rilevati da Assoreti indicano una raccolta netta positiva, per le reti di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, pari a 2,7 miliardi di euro, in crescita dell’8,8% rispetto ai 2,5 miliardi del mese precedente.
Ma la composizione del risultato sicuramente porta a una riflessione: le risorse nette destinate ai prodotti del risparmio gestito ammontano a 395 milioni di euro, mentre quelle destinate alla componente amministrata risultano pari a poco meno di 2,4 miliardi di euro.

Nell’ambito del risparmio gestito si conferma la prevalenza degli investimenti netti sui prodotti assicurativi, pari a 718 milioni, seppure in calo rispetto al mese di aprile (- 30,5%). Le scelte di investimento continuano a privilegiare le polizze vita tradizionali, sulle quali vengono versati premi netti per 423 milioni di euro, mentre per i prodotti assicurativi a maggiore contenuto finanziario si riscontra la crescita dei flussi netti per le polizze multi-ramo, pari a 206 milioni di euro, e la contrazione per le unit linked con volumi di raccolta netta per 89 milioni. Positivo e più che triplicato risulta, invece, il saldo delle movimentazioni effettuate sulle gestioni patrimoniali individuali, pari a 155 milioni di euro: gli investimenti netti realizzati sulle GPF (227 milioni) compensano ampiamente le uscite realizzate sulle GPM (-71 milioni). La distribuzione diretta di quote di OICR chiude con un bilancio negativo per 529 milioni di euro e la dinamica contrattiva coinvolge sia le gestioni collettive di diritto italiano sia quelle di diritto estero. Il contributo mensile delle reti al sistema di OICR aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, risulta comunque positivo per 19 milioni di euro, valore che si confronta con i disinvestimenti netti realizzati nel complesso dagli altri canali distributivi (-2,3 miliardi). Da inizio anno l’apporto delle reti è stabile a 1,2 miliardi di euro mentre l’intero sistema fondi aperti registra deflussi per 5,9 miliardi di euro.

La raccolta netta realizzata sui titoli in regime amministrato è pari a 820 milioni di euro: il saldo delle compravendite è positivo per i certificates (595 milioni), le azioni (386 milioni) ed i titoli di Stato (70 milioni) mentre per le obbligazioni si riscontra la prevalenza delle vendite sugli ordinativi (-78 milioni). La raccolta di risparmio sotto forma di liquidità è positiva per 1,5 miliardi di euro. A fine mese i clienti primi intestatari, per il campione di società partecipante all’indagine, salgono a 4,394 milioni.

Il numero di consulenti finanziari abilitati all’o.f.s., con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti, è pari a 23.154 unità (24.857 unità per l’intera compagine – dato stimato); di questi, 22.890 unità risultano effettivamente operative (con portafoglio > 0).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Raccolta, il gruppo Fideuram Ispb è cannibale

Assoreti, raccolta da sballo a giugno

Raccolta: maggio sprint per ISPB. Mossa re del gestito

Anasf-Assoreti, accordi e disaccordi

Raccolta, Mossa siede sul trono di aprile

Assoreti: ad aprile la raccolta ringrazia gli assicurativi

Reti, patrimonio in crescita 

Reti: a marzo Fineco batte Fideuram al fotofinish

Contributi Consob, ora i consulenti vogliono un taglio

Reti, più clienti e un po’ di consulenti in meno

Reti, a Foti il trono della raccolta di febbraio

Consulenti, rinvio in vista per i rendiconti Mifid 2

Assoreti: il 2018 è la vera prova di forza dei cf

Assoreti, a novembre riparte la raccolta

Assoreti, l’amministrato spinge la raccolta a ottobre

Assoreti, cresce il patrimonio a settembre

Allarme reti, gestito in rosso dopo due anni e mezzo

Reti, il gestito torna a sorridere

Tra Anasf e Assoreti serve più dialogo

Catania (McKinsey): “Valorizzare il ruolo del consulente”

Assoreti: parte la grande sfida della Mifid 2

Assoreti, il debutto di Molesini

J’accuse Anasf, Santorsola: “Non è un sindacato”

Consulenza, le sfide del futuro al convegno Assoreti

Fideuram ISPB vince la tappa, Mediolanum prima in gestito

Reti, amministrato meglio del gestito a luglio

Consulenza, la formazione al servizio dell’industria

Procapite, vincono Bnl Bnp Paribas e Generali

Reti, raccolta positiva a giugno, polizze con meno appeal

Consulenti sempre più sul trono del gestito

Assoreti, Molesini presidente

Assoreti, l’amministrato spinge la raccolta ad aprile

Assoreti, Colafrancesco lascia

Ti può anche interessare

Banche, l’Italia è un modello virtuoso

“In Europa ci sono stati casi peggiori dei recenti scandali italiani (le quattro bridge bank e ...

Consulenti over 60, la paura fa 90

I requisiti di conoscenza in materia di investimenti richiesti dalla normativa potrebbero determinar ...

Caro consulente, per 3 italiani su 4 non sei “molto importante”

I risultati dell’Osservatorio Anima – GfK sul risparmio delle famiglie italiane ...