Stangata su Advance Sim

A
A
A

Liquidazione coatta per la società che fra l’altro ha quotato Il Fatto. Decreto del Mef su proposta Bankitalia e con l’ok Consob.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino10 luglio 2019 | 08:30

Advance Sim, fino a ieri presieduta da Dario Cardilli (nella foto) e guidata da Luca Pierazzi, è stata sottoposta a liquidazione coatta amministrativa con decreto del Ministero dell’Economia del 3 luglio scorso su proposta della Banca d’Italia e con il conforme parere della Consob.

Advance Sim, società con sede legale a Milano, nel febbraio scorso aveva affiancato la Società Editoriale Il Fatto nel processo di ammissione sul mercato Aim Italia e ultimamente ha quotato Wiit Relatech

La Banca d’Italia ha spiegato che ieri si sono insediati gli organi liquidatori della procedura, nominati dalla stessa Banca d’Italia. Si tratta dell’avvocato Luca Maria Blasi, quale commissario liquidatore; di Enrico AjelloEmanuele Cusa e Federico Loda, quali componenti del Comitato di sorveglianza. La gestione della Sim – aggiunge il provvedimento di via Nazionale – è ora affidata agli organi liquidatori, che operano sotto la supervisione della Banca d’Italia.

Cardilli con oltre 25 anni di esperienza in risk management e asset management in posizioni manageriali, ha ricoperto il ruolo di direttore generale del fondo pensione di Unicredit e del fondo pensione Banca di Roma,di  amministratore e membro del comitato di investimento di Effepilux SICAV e Effepilux Alternative, di membro del comitato di investimento e dell’advisory board di molti altri fondi di investimento, è stato responsabile del risk management e capital allocation del Gruppo Bancario Capitalia e in precedenza ha lavorato nell’area vigilanza della Banca d’Italia. Pierazzi ha ricoperto ruoli manageriali in Banca EuromobiliareNational Westminster BankCrédit Commercial de FranceDresdner Bank ed è stato responsabile per l’Italia di East Capital.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Advance Sim allarga il business

Ti può anche interessare

SocGen ed Mps, tra esuberi e tagli alle filiali

Monte dei Paschi di Siena e Société Générale, banche diverse con piani simili di riduzione di fi ...

Generali in cima alla torre

Una torre di 44 piani, alta 177 metri che ospita 2.200 persone. Svetta su Citylife, il nuovo quartie ...

Mediolanum, raccolta più forte del blocco Pir

“Dopo un 2018 che ci ha visto al primo posto assoluto nella classifica italiana delle reti per ...