Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

A
A
A

Intervista dell’a.d. di Banca Mediolanum al Sole24Ore. Disponibilità a fare acquisizioni, purché a certe condizioni

Avatar di Redazione11 luglio 2019 | 10:19

Comprare un’altra rete di consulenti finanziari? Quando si presenterà la possibilità, ci siederemo a un tavolo e valuteremo.

E’ quanto ha dichiarato in un’intervista al Sole 24Ore Massimo Doris (nella foto), amministratore delegato di Banca Mediolanum. Anche Doris si è inserito nel dibattito degli ultimi giorni (si veda qui la notizia sulle dichiarazioni di Pietro Giuliani di Azimut), riguardo alle possibili aggregazioni tra le banche-reti italiane. Doris ha rivelato che diverse case d’affari si sono fatte avanti con dei progetti di aggregazioni, ma per adesso non c’è stato nulla di realmente concreto. La ragione di questo temporeggiamento è sostanzialmente una: per acquisire il controllo di un’altra rete, ha sottolineato Doris, occorre che vi sia in primis la volontà di vendere da parte della società controllante. Fatta eccezione per Fineco, che è diventata una public company dopo l’uscita di UniCredit, tutte le altre reti  come Banca Generali o Allianz Bank FA hanno infatti un’azionista di maggioranza molto importante. Anche Azimut è una public company ma ha un management forte all’interno dell’azionariato. Senza contare, poi, un altro particolare:  le reti sono composte da persone, che ovviamente possono decidere di spostarsi da un concorrente all’altro nel caso in cui cambiasse la proprietà. Nella stessa intervista, Doris ha parlato anche dell’esposizione dei clienti di Banca Mediolanum ai fondi di H20. Si tratta in totale di una cifra limitata, attorno a 240-250 milioni di euro, su un  patrimonio in gestione di 70 miliardi


1 commento

ARTICOLI CORRELATI

Doris punta ancora su Mediobanca

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Fineco e Banca Mediolanum, è arrivato il dividend day

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Reti, chi domina il mercato

Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

Consulenti, ecco gli incentivi delle reti

Banca Mediolanum, fine anno (quasi) miliardario

Mediolanum: su Fininvest la spada di Damocle della UE

Novembre sorride a Banca Mediolanum

Lady Doris, un tesoro da 60 milioni

Banca Mediolanum, i certificates puntellano la raccolta

Banca Mediolanum, margine operativo in crescita del 26%

Reti, raccolta in calo ma i titoli restano un affare

Banca Generali vince, Banca Mediolanum prima in gestito

Banca Mediolanum, un master per i Family banker

Reti ad alto rendimento su Piazza Affari

I campioni dei dividendi delle reti

Movimenti sospetti, stop della Consob a un ex Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, l’estate fa 23

Anche Banca Mediolanum e Widiba con Google Pay

La grande festa sta per finire?

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Banca Mediolanum diventa Nomad

Banca Mediolanum, aprile a forza 12

Bimbi in ufficio a Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, pagamenti più facili con un Plick

Ti può anche interessare

CheBanca!, semestrale costellata da segni più

Le masse gestite sono risultate in crescita a oltre 23 miliardi di euro, con un totale degli attivi ...

Consulenza finanziaria e trasparenza costi: noi si chiacchera, ma altrove…

Il tema della trasparenza dei costi della consulenza post Mifid 2 è ancora in primo piano. Lo scors ...

Cassazione, arriva la beffa dei buoni postali

I tassi d'interesse dei buoni emessi prima del 1999 possono essere rivisti con un decreto ministeria ...