Mustier, su Fineco nessun rimpianto

A
A
A
Avatar di Redazione 22 Luglio 2019 | 09:56

La cessione di Fineco? Nessun rimpianto. E’ questa la sintesi di un passaggio dell’ultima intervista apparsa su Milano Finanza dell”amministratore delegato di Unicredit, Jean-Pierre Mustier.

A precisa domanda sulle ragioni che abbiano portato alla scelta di rimettere sul mercato la propria quota nella società guidata da Alessandro Foti, Mustier è stato chiaro: “La cessione va vista in prospettiva ed è per certi versi un caso simile alla vendita di Bank Pekao avvenuta all’inizio del piano. Da un lato tra Unicredit e Fineco non c’erano significative sinergie industriali e non avrebbe avuto senso cercare di svilupparle. Oggi Fineco ha bisogno di crescere in maniera indipendente e siamo felici di averla aiutata in questo percorso. Dall’altro lato” prosegue Mustier “la dismissione è avvenuta a multipli particolarmente favorevoli: basti pensare che dalla cessione di maggio Unicredit ha incassato l’equivalente di 17 anni di dividendi. Va da sé insomma che la cessione ha avuto molto senso per Unicredit, soprattutto per il forte contributo ai nostri livelli di capitale. Oggi una robusta dotazione di capitale, nel quadro regolamentare, ci dà più opzioni per aumentare il ritorno dei nostri azionisti“.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il private banker che sfida i populisti della finanza

Consulenti, c’è chi parla ancora di “piazzisti del gestito”

Raccolta, è subito bis per Fineco. IWBank di nuovo in apnea

NEWSLETTER
Iscriviti
X