Allianz Bank FA, quando Mifid 2 fa rima con crescita

A
A
A
Avatar di Redazione 23 Luglio 2019 | 09:44

E’ una Allianz Bank Financial Advisors proiettata al futuro quella che emerge da una recente intervista dell’ad e dg Paola Pietrafresa a cura di Luigi dell’Olio su La Repubblica.

Un’occasione per riflettere su Mifid 2 e sulle prospettive di sviluppo della rete “Le novità introdotte dalla normativa spingono sempre più verso una segmentazione della clientela e dei servizi proposti, ovvero verso la costruzione di un servizio dedicato per ciascuna nicchia di clientela – retail, affluent, private e wealth – formulato in base alle reali esigenze di ogni specifico cluster. Un’evoluzione volta a presidiare tutti i clienti target con gli strumenti e le soluzioni più appropriate, offrendo ad esempio alla clientela retail contenuti consulenziali minori, ma con un maggiore uso della tecnologia (come il robo-advisor), e al segmento wealth servizi di consulenza ad alto valore aggiunto e a maggiore remunerazione dove entrano in gioco fattori non strettamente legati alla consulenza finanziaria, ma anche relativi all’immobiliare e ai temi successori e fiscali” commenta Pietrafresa.

Un nuovo scenario che però non preclude la crescita dell’advisory “Incominciamo a osservare i primi aspetti sfidanti per gli operatori: una leggera compressione dei margini sul mercato e un più elevato livello di professionalità e competenza qualitativa degli intermediari. Dal nostro punto di vista l’evoluzione dell’approccio consulenziale si presenta come un’opportunità per tutte quelle realtà che hanno da tempo puntato sulla formazione dei propri consulenti finanziari con un approccio client-oriented, improntato cioè sul cliente e sui suoi bisogni, piuttosto che orientato al prodotto e al suo semplice collocamento“.

Uno sviluppo che andrà di pari passo anche con i numeri dell’organico “Non ci attendiamo  una contrazione del numero dei consulenti, anzi. In termini di reclutamento il 2018 è stato chiuso da Allianz Bank con un andamento positivo e il 2019 sta perseguendo lo stesso trend. I financial advisor svolgono un ruolo centrale e rappresentano, a nostro avviso, una risorsa irrinunciabile per il settore della consulenza evoluta” conclude Pietrafresa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Procapite, i campioni di marzo

Reti, Fineco sale in cattedra con gli afflussi

Consulenti, la Super League delle reti è già realtà

NEWSLETTER
Iscriviti
X