Da UniCredit i primi Etf su azioni europee con strategie multifattoriali e criteri Esg

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi30 luglio 2019 | 16:21

UniCredit, tramite la controllata Structured Invest, ha annunciato la quotazione di due ETF basati per la prima volta su un insieme di indici azionari della zona euro che unisce l’utilizzo di strategie multifattorialiall’attenzione a criteri ambientali, sociali e di governance (ESG).

I due nuovi ETF seguiranno rispettivamente l’indice EURO iSTOXX ESG-X & Ex Nuclear Power Multi Factor Index e l’indice EURO STOXX ESG-X & Ex Nuclear Power Minimum Variance Unconstrained Index.

Il primo di questi indici è progettato per consentire agli investitori di beneficiare dei cosiddetti premi di rischio (risk premia), escludendo le società che non rispettano i principi ESG. Il secondo adotta lo stesso approccio responsabile, cercando inoltre di ridurre la volatilità del portafoglio.

Entrambi gli indici si basano su un paniere di società quotate appartenenti all’indice EURO STOXX e applicano filtri ESG di esclusione standardizzati attraverso il fornitore di dati Sustainalytics, seguendo i principi del Global Compact delle Nazioni Unite sui diritti umani e del lavoro, l’ambiente, l’etica degli affari e la lotta alla corruzione.

I nuovi ETF ESG-X Multi Factor UCITS ETF e UC Stoxx ESG-X Minimum Variance UCITS ETF sono quotati su Deutsche Börse e sono negoziabili rispettivamente con i ticker ECBF e codice Isin LU1982823087 e ECBV, LU1982822949. Entrambi i prodotti sono approvati per la distribuzione in Austria, Germania, Italia, Lussemburgo e Francia.

“Per soddisfare i criteri ESG, gli investitori cercano strumenti che vadano oltre gli indici tradizionali – ha affermato Vincenzo Spadaro, Global Head of Institutional Equity Derivatives di UniCredit – con il lancio di questi ETF, stiamo dimostrando ancora una volta che possiamo rispondere in modo flessibile agli sviluppi del mercato e alle esigenze dei clienti”.

Willem Keogh, Head of ESG, Thematic and Factor Solutions di STOXX, ha aggiunto: “Siamo lieti che UniCredit abbia deciso di lanciare due ETF sui nostri indici, che combinano due forti tendenze di investimento che hanno raccolto asset e slancio in crescita negli ultimi anni: strategie basate sulla sostenibilità da un lato e sfruttamento passivo e sistematico del rischio premi dall’altro”.

Structured Invest è una società di gestione di diritto lussemburghese controllata al 100% da UniCredit Bank AG. La sua competenza principale è il lancio di fondi di investimento in vari formati, come fondi comuni di investimento OICVM ed ETF o fondi di investimento alternativi (FIA: fondi di investimento specializzati lussemburghesi e tedeschi).

La quotazione odierna dei nuovi prodotti segue il lancio, lo scorso dicembre, dell’ETF UC UCCI European Green Bond EUR UCITS ETF, il primo ETF a fornire agli investitori accesso a una gamma ampiamente diversificata di obbligazioni verdi molto liquide, denominate in euro ed emesse da emittenti europei.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Unicredit nel mirino degli hacker

Unicredit, 6 miliardi di sofferenze in meno

Unicredit, mezza marcia indietro sui tassi negativi

Tassi negativi sui depositi, i sindacati bancari non ci stanno

Unicredit, dopo Fineco pensa allo scorporo

Unicredit: tassi negativi sui conti oltre i 100 mila euro dal 2020

Unicredit-Illimity, affare sui crediti

UniCredit, Vecchi alla guida del wealth management in Italia

Unicredit, un nome nuovo per la presidenza

Unicredit, la digitalizzazione ti fa bella

Unicredit, manovre turche

Caso dividendi, Unicredit sotto la lente del fisco

Unicredit a caccia di utp

Unicredit, nuovo responsabile per il trading obbligazionario

Unicredit, sfida a tre per la presidenza

Addio a Fabrizio Saccomanni, presidente di Unicredit ed ex ministro delle Finanze

Unicredit, trimestre sotto le attese

Tagli Unicredit, Salvini dice la sua

La grande emorragia dei bancari

Tagli Unicredit, Mustier fa il pompiere

Tagli in UniCredit, i sindacati pronti alla battaglia

Unicredit, ipotesi maxi tagli al personale in Italia

La nuova UniCredit dopo Fineco

Unicredit, scorpacciata di nuovi cash collect

SocGen-Unicredit, niente colloqui

Dossier Commerzbank, saluta anche Ing

Unicredit, Pimco dà una mano sugli incagli

UniCredit, Cordusio batte in testa

Unicredit, un nuovo nome per il wealth management

Unicredit, parte la sfida per Commerzbank

Unicredit, torna calda la pista Commerzbank

Unicredit: ecco la Banking Academy

Unicredit, è repulisti di Btp

Ti può anche interessare

Forum Ambrosetti, dietro le quinte di Villa d’Este

Aspettative tiepide sul governo Conte-bis, perplessità sull’azione politica di Trump e il messagg ...

Enasarco, ecco la risposta a Federcontribuenti

Dopo “l’offensiva” firmata Federcontribuenti, Enasarco ci segnala un comunicato di ...

Consulenti, i Millennials vi cercano

La consulenza finanziaria piace ai Millennials. Diversamente da quello che spesso si crede, coloro c ...