Fineco: Foti festeggia la semestrale e il super portafoglio dei cf

A
A
A
Avatar di Redazione5 agosto 2019 | 13:57

“Particolarmente significativi i risultati che provengono dalla rete dove registriamo che il portafoglio medio per consulente finanziario è cresciuto dell’11,3%, ammontando a €25,6 milioni, di cui €9,9 milioni rappresentato da Guided products and services (+16,7%). Inoltre l’incidenza dei Guided Products rispetto al totale AuM è salita al 69% rispetto al 64% di giugno 2018. Sono dati che sottendono spunti molto positivi per il futuro perché si correlano direttamente con la crescita delle esigenze di gestione professionale e molto attenta da parte dei risparmiatori, in linea con il trend strutturale da tempo rilevato da parte di Fineco” parole di Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di Finecobank, rilasciate in esclusiva. Una soddisfazione papabile derivante, oltre che dalla prova di forza dei professionisti dell’advisory, anche dai numeri positivi dei primi sei mesi del 2019.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati del primo semestre dell’anno, che testimoniano la capacità di Fineco di crescere in tutte le condizioni di mercato. Sono dati che ancora una volta confermano che il modello di business di Fineco è in grado di generare un flusso di ricavi ben diversificato e bilanciato, ed evidenziano la capacità di soddisfare anche le più sofisticate esigenze finanziarie della clientela, con un continuo miglioramento della produttività della Rete di consulenza. Dall’inizio dell’anno abbiamo proseguito nella continua innovazione della nostra offerta di prodotti in tutte le aree di attività della Banca, dalla gestione del risparmio al banking e al trading, restando saldamente ancorati alla trasparenza ed efficienza che da sempre caratterizzano Fineco. I risultati di raccolta in depositi del mese di luglio, al netto degli effetti legati a situazioni contingenti, si attestano in linea ai livelli attesi. I clienti confermano l’apprezzamento per la one stop solution proposta da Fineco che, attraverso un unico conto, consente l’accesso a servizi di banking, credit, trading e investimento attraverso evolute piattaforme transazionali e di consulenza”.

Ma nel dettaglio cosa raccontano il bilancio e i dati della raccolta? In merito al primo semestre 2019 i ricavi arrivano a €323,5 milioni, +3,8% a/a trainati dall’area Investing (+15,8% a/a) con management fees in crescita del 12,2% a/a grazie al contributo di Fineco Asset Management (pienamente operativa da luglio 2018), alla maggiore incidenza dei Guided Products and Services e al continuo miglioramento della produttività della Rete. Si conferma il contributo positivo dell’area Banking (+3,4% a/a), supportata dall’aumento della liquidità transazionale e dalla maggiore incidenza dell’attività di lending. Il contributo del Brokerage è in calo (-15,1% a/a) per via della minore volatilità di mercato e delle nuove normative in vigore. Costi operativi sotto controllo a €127,5 milioni, +2,3% a/a e Cost/Income ratio1 al 39,4%, in calo di 0,6 punti percentuali a/a a conferma della leva operativa della Banca. Infine l’utile netto ha toccato quota €137,3 milioni, +9,7% a/a.

Sul fronte delle iniziative della società, prosegue l’espansione dell’attività di Lending, con una costante attenzione alla qualità del credito. Fidi +35,6% a/a trainanti dal Credit Lombard, Mutui +35,4% a/a, prestiti personali +12,0% a/a. La produttività della rete si conferma in continua crescita: i Total Financial Assets per consulente finanziario al 30 giugno 2019 sono pari a €25,6 milioni (+11,3% a/a) e il patrimonio in Guided Products and Services cresce del +16,7% a/a.  In continua crescita l’incidenza dei Guided Products and Services rispetto al totale AuM: 69% a giugno 2019 rispetto al 64% di giugno 2018. Prosegue l’attività di sviluppo e ampliamento dell’offerta di Fineco Asset Management. Dopo il lancio del fondo multitematico ESG, è partito il periodo di sottoscrizione dei fondi FAM Target, che consentono alla clientela un ingresso graduale sui mercati. Infine Fineco sta preparando il lancio di nuove piattaforme che rafforzeranno ulteriormente la produttività della Banca, combinando il modello del cyborg-advisory con il Big Data Analytics

Spostandoci sulla raccolta nel mese di luglio la raccolta netta è stata pari a € 420 milioni, confermandosi solida, di grande qualità e ottenuta senza fare ricorso a politiche commerciali di breve periodo. Si evidenzia in particolare che sulla raccolta mensile in depositi, pari a € 721 milioni, hanno inciso due fattori temporanei: da un lato i clienti hanno venduto la componente amministrata (-360 milioni di euro) per prese di profitto principalmente sui BTP a seguito della riduzione dei tassi d’interesse, confermando come la piattaforma brokerage di Fineco sia fortemente utilizzata dalla clientela per la sua qualità; dall’altro, si sono registrate vendite nette sui fondi H2O acquistati direttamente dalla clientela, che sfrutta l’architettura aperta di Fineco, tra le più importanti in Europa, anche per acquistare fondi in autonomia. Al netto di questi effetti la raccolta i depositi è in linea con i livelli attesi.
La raccolta gestita di luglio è stata pari a € 58 milioni, mentre quella in Guided Products & Services è stata pari a € 191 milioni.
Da inizio anno la raccolta netta è stata pari a € 3.754 milioni (-8% a/a): la raccolta gestita ha raggiunto € 1.477 milioni, la raccolta amministrata ha raggiunto € -219 milioni e la raccolta diretta € 2.496 milioni.
La raccolta in “Guided products & services” ha raggiunto € 1.793 milioni (+5% a/a) e la raccolta netta dei nuovi servizi di consulenza evoluta Plus e Core Multiramo Target si attesta a € 2.500 milioni. L’incidenza dei Guided Products rispetto al totale AuM è salita al 69% rispetto al 65% di luglio 2018 e al 67% di dicembre 2018. La raccolta da inizio anno tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a € 3.273 milioni.

Il Patrimonio totale è pari a € 77.565 milioni (+9% rispetto a luglio 2018 e a dicembre 2018).

Si segnala che al 31 luglio 2019 Fineco Asset Management gestisce masse per € 12,2 miliardi, di cui € 7,0 miliardi classi retail e circa € 5,2 miliardi relativi a classi istituzionali.

Da inizio anno sono stati acquisiti 69.578 nuovi clienti, di cui 10.170 nuovi clienti nel solo mese di luglio. Il numero dei clienti totali al 31 luglio 2019 è di circa 1.326.000, in crescita del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Qui di seguito il comunicato completo della società con tutti i dati semestrali —> Fineco_CS_1H19 (1)
 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram Ispb, svolta con Apple nei pagamenti

Credem a passo di blockchain

Widiba, che cinquina nel reclutamento

IWBank PI, la rete acquista peso

CF Webinar, tornano i certificati dopo la pausa estiva

Assoreti, a luglio raccolta e gestito sorridono ancora

Consulenza, Di Ciommo a tutto campo

Efpa Italia, ecco l’esame integrativo EIP – EFA

Consulenti, ecco la banca del 2029

Poste Italiane a caccia di giovani consulenti

Enasarco e il populismo della protesta

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Consulenti, occhio alle scadenze per Irpef e Irap

Consulenti, fatturare e guadagnare anche dopo la pensione

Credem, le persone prima di tutto

Widiba, una storia aperta

Consulenti e vigilanza, un agosto da bravi ragazzi

Cari consulenti, gli investitori stanno diventando più esigenti

Reclutamenti, IWBank PI cala l’asso in Friuli

Consulente sospeso diventa “wanted” come nel Far West

Giovani consulenti, un aiuto da Anasf

Un ex cf potrebbe guidare l’economia italiana

Consulenti, ecco tutte le app che vi possono aiutare

Bufi (Anasf) dice la sua sulla crisi di governo

Consulenti, ecco il segreto per non mollare

Consulenti, ecco 6 mercati da tenere d’occhio

Fideuram ISPB, il banker in stile millennial

I consulenti non sono con Salvini

Enasarco, la Santa Alleanza è pronta al ribaltone

Consulenti, così si diventa fedeli alla mandante

Consulenti, in ufficio c’è il caroaffitto

Per l’ex Widiba Cardamone c’è l’ipotesi Sia

Enasarco, la rabbia dei consulenti non si placa

Ti può anche interessare

Banca Generali, la raccolta tira ancora

Flussi netti positivi per 475 milioni di euro a maggio per la società guidata da Gian Maria Mossa ...

Obbligare al bonifico per pagare scuola calcio o palestra? Violata la norma sui pagamenti in contanti

Domanda. Un cliente mi ha segnalato di essersi recato a pagare la quota di iscrizione alla Associazi ...

Btp, chi li compra sperando che le tensioni finiscano

Alcuni asset manager come BlueBay Asset Management o M&G si stanno riposizionando sui Buoni del ...