Azimut, a luglio la raccolta non va in vacanza

A
A
A
Avatar di Redazione 6 Agosto 2019 | 16:25

Si conferma la previsione di Azimut di una raccolta intorno ai 500 milioni a luglio, risultato che segue i 702 milioni dell’impennata di giugno.

La società ha registrato nel mese di luglio 2019 una raccolta netta positiva per ca. € 517 milioni, di cui oltre 350 milioni di euro dall’Italia (quasi la totalità in risparmio gestito). Con il mese di luglio, il Gruppo raggiunge quasi € 3,2 miliardi di raccolta netta da inizio anno.

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine luglio a € 57,2 miliardi, di cui € 44,5 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

Pietro Giuliani, Presidente del Gruppo, commenta: “Il risultato di crescita registrato a luglio esprime la capacità della nostra rete di consulenti finanziari e wealth manager di affiancare con efficacia la clientela nelle scelte di investimento, oltre al dinamismo delle attività internazionali del Gruppo. In questi mesi in particolare abbiamo saputo conciliare rendimenti ai clienti, con una performance media ponderata netta da inizio anno di +6,9%, con la capacità di attrarre talenti dal mercato (90 ingressi nel primo semestre) mantenendo in equilibrio la crescita fra colleghi già in struttura e nuovi inseriti dimostrando la solidità e sostenibilità del nostro modello di sviluppo.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, tanti ex di Euromobiliare (e non solo) per la rete

Azimut, la raccolta di marzo ciliegina di un trimestre col turbo

Azimut, l’asset management cresce tra Medio Oriente, Nord Africa e Turchia

NEWSLETTER
Iscriviti
X