Consulenti, quanto tempo speso per gli impegni

A
A
A
di Marcello Astorri 19 Agosto 2019 | 10:54

Il mestiere di consulente finanziario richiede grande impegno, con tante attività da compiere quotidianamente. Quella che assorbe più tempo è la fase di preparazione degli incontri con i clienti. Ma anche il monitoraggio dei mercati è necessario per non farsi mai trovare impreparati. Sono alcuni dei passaggi dell’osservatorio mensile Anasf Real Trend, realizzato su interviste on line a 600 soci e i cui risultati sono stati riportati dal settimanale del Sole 24 Ore, Plus 24. Il 33% del campione ha riferito che l’aggiornamento tecnico è l’attività di tipo amministrativo che gli porta via più tempo, seguono poi l’inserimento contratti (24%) e l’archiviazione dei documenti (22%).

Tra i numeri dello studio, che si riferiscono a quanto accaduto sui mercati a giugno, si trovano tuttavia tanti altri dati interessanti: il 52% dei consulenti infatti ha rivelato di aver accresciuto il numero dei propri clienti. Inoltre, il 74% degli intervistati ha avuto una raccolta netta dai 25 mila euro in su nel mese preso in esame. Ad andare di più sono i prodotti del risparmio gestito, tra i quali quelli che riscuotono il maggiore successo sono i fondi azionari. Tutti numeri che restituiscono l’istantanea di un mercato in ripresa nel primo mese d’estate.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X