Banche, lo spauracchio dei tagli al personale

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia 19 Agosto 2019 | 11:07

Ancora luci ed ombre nel sistema bancario italiano. Ad affermarlo l’ultima ricerca condotta dalla Federazione Autonoma Bancari Italiani, che ha rilevato che nonostante il cost-income si collochi tra i migliori d’Europa, questo sia anche dovuto da un taglio delle spese per il personale, arrivate a pesare soltanto per il 30% sui ricavi.

Come riporta un articolo di MF- Milano Finanza, l’indagine è stata condotta sui dati della Bce, di Bankitalia e sui bilanci societari e ha mostrato come il rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione, sceso nel 2018 al 63,6% contro una media europea del 64,1%, abbia effettivamente permesso alla banche italiane di tornare alla redditività negli ultimi quattro anni.

Nello specifico, gli istituti più efficienti sono stati Intesa Sanpaolo e UniCredit, che hanno ridotto il proprio rapporto costi-ricavi dal 64,7 al 63,6%.

Ad ogni modo, dalla ricerca emerge però come il miglioramento del cost-income sia dovuto per lo più ad un drastico taglio dei costi del personale, nonostante il Fondo per l’occupazione abbia consentito in nove anni (dal 2012) l’assunzione di oltre 20 mila under 35, di cui 1.500 nel 2018 e tra questi il 57% donne.

«Se nei prossimi piani industriali non si raggiungerà un maggior equilibrio fra prepensionamenti volontari e nuove assunzioni, la Fabi non sottoscriverà più nessun accordo», ha dichiarato il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, rilevando come «il Fondo per l’occupazione giovanile, che ha permesso l’assunzione di oltre 20 mila giovani nel periodo più difficile del settore bancario, deve essere utilizzato maggiormente dalle banche perchè al suo interno ci sono 165 milioni di euro non ancora utilizzati». Quanto alla parte economica, ha aggiunto Sileoni, «la richiesta di aumento di 200 euro rappresenta il giusto equilibrio fra il ritorno agli utili delle banche e i dividendi distribuiti agli azionisti». 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Consulenti, alla previdenza ci pensano di più i millennial

I più previdenti in vista dell’età della pensione sono i millennial (i nati tra la fine l’iniz ...

Deutsche Bank FA, 6 nuovi nomi per la rete

L’area Centro si rafforza con 2 ingressi a Livorno: Luigi Varrella e Marco Lotti. Nell’area N ...

Advisor Mantra: le parole di Pascoli

Advisor Mantra, parole e pensieri per accompagnare un’intensa giornata di advisory. Una pillola mo ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X