Banche, lo spauracchio dei tagli al personale

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia19 agosto 2019 | 11:07

Ancora luci ed ombre nel sistema bancario italiano. Ad affermarlo l’ultima ricerca condotta dalla Federazione Autonoma Bancari Italiani, che ha rilevato che nonostante il cost-income si collochi tra i migliori d’Europa, questo sia anche dovuto da un taglio delle spese per il personale, arrivate a pesare soltanto per il 30% sui ricavi.

Come riporta un articolo di MF- Milano Finanza, l’indagine è stata condotta sui dati della Bce, di Bankitalia e sui bilanci societari e ha mostrato come il rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione, sceso nel 2018 al 63,6% contro una media europea del 64,1%, abbia effettivamente permesso alla banche italiane di tornare alla redditività negli ultimi quattro anni.

Nello specifico, gli istituti più efficienti sono stati Intesa Sanpaolo e UniCredit, che hanno ridotto il proprio rapporto costi-ricavi dal 64,7 al 63,6%.

Ad ogni modo, dalla ricerca emerge però come il miglioramento del cost-income sia dovuto per lo più ad un drastico taglio dei costi del personale, nonostante il Fondo per l’occupazione abbia consentito in nove anni (dal 2012) l’assunzione di oltre 20 mila under 35, di cui 1.500 nel 2018 e tra questi il 57% donne.

«Se nei prossimi piani industriali non si raggiungerà un maggior equilibrio fra prepensionamenti volontari e nuove assunzioni, la Fabi non sottoscriverà più nessun accordo», ha dichiarato il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, rilevando come «il Fondo per l’occupazione giovanile, che ha permesso l’assunzione di oltre 20 mila giovani nel periodo più difficile del settore bancario, deve essere utilizzato maggiormente dalle banche perchè al suo interno ci sono 165 milioni di euro non ancora utilizzati». Quanto alla parte economica, ha aggiunto Sileoni, «la richiesta di aumento di 200 euro rappresenta il giusto equilibrio fra il ritorno agli utili delle banche e i dividendi distribuiti agli azionisti». 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Le banche italiane aumentano la liquidità con il tiering della Bce

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

Allianz Italia, raccolta sugli scudi nel 2019

Mediolanum, Doris promette un utile 2019 da record

Mediolanum, il trimestre regala masse record e dividendo

Rendiconti ex Mifid 2 e trasparenza, Mps in prima linea

Banche, l’Inventive Banking sarà fondamentale

IWBank, settebello nel reclutamento

Doris ha un tesoro di 100 milioni

Credem, destinazione innovazione

Widiba dalla parte delle start up

IWBank PI, l’evoluzione è adesso

Banche: fusione Ubi-Bper, ecco a chi e perché piace

Banche europee, l’ondata dei tagli

Fineco, reclutamento doc

Banco Bpm-Ubi, tentazione terzo polo

Pir, la sfuriata di Doris

Allianz Bank FA, advisory in riva al lago

Banche, la cooperazione vista dall’Asia

Banca Mediolanum, nuova avventura nel centro Italia

Fideuram e Sanpaolo Invest, è tempo di turnover nelle reti

Wealth management, ecco il master per i manager

BlackRock, sale la quota nei giganti bancari

Banche, i tassi hanno un conto salato

Consulenti, ecco la banca del 2029

Banche, cooperazione significa efficienza

Governo giallorosso, sulle banche poche parole

Banche online, grandissimi rischi

Banche, è crollo dei prestiti

Consulenti, ecco il segreto per non mollare

Carige, resa dei conti a settembre

Banche, 11 proposte per cambiarle

Credem, utile sugli scudi e le polizze spingono

Ti può anche interessare

AMU Investments, colloquio con il Mezzogiorno

Educazione finanziaria e consulenza si incontrano a Bari per un evento che si candida a essere uno t ...

Consulenti, ecco quanto vale davvero il vostro consiglio

Qual è il valore di un consulente finanziario? Dal punto di vista operativo è certamente legato al ...

Sono pronti i nuovi super manager di Banca Mediolanum

Si rafforzano le competenze manageriali della banca dopo la prima edizione del Banking & Innovat ...