Un ex cf potrebbe guidare l’economia italiana

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 26 Agosto 2019 | 11:13

Tra i nomi usciti nelle ultime ore nel totoministri di un possibile governo tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, vediamo quello di Antonio Misiani. Classe ’68 e senatore della Repubblica Italiana nelle fila del Partito Democratico, Misiani mostra un passato come consulente finanziario nella bergamasca per Prime Consult Sim (società incorporata nel 2002 nella rete distributiva di Banca Generali) dal luglio del 1997 all’aprile del 2000. Stando ad alcune anticipazioni della stampa, sarebbe lui il potenziale favorito per il ministero dell’Economia.

Il CV

Misiani, recita Wikipedia, si è diplomato al Liceo Classico “Paolo Sarpi” di Bergamo, per poi laurearsi in Economia Politica presso l’Università commerciale Luigi Bocconi di Milano. Racconta di se: ”

La politica e l’economia sono due grandi passioni che mi accompagnano sin dagli anni del liceo Sarpi e dell’università Bocconi. Il mio impegno politico è nato nella Sinistra Giovanile ed è proseguito nel PDS, nei DS e oggi nel Partito Democratico.

Sono stato consigliere comunale e provinciale. Nel 2004 sono diventato assessore del comune di Bergamo e nel 2006 sono stato eletto per la prima volta alla Camera dei deputati. Dal 2009 al 2013 sono stato Tesoriere nazionale del PD. Attualmente sono senatore della Repubblica e capogruppo PD in commissione bilancio. Mi occupo di economia e finanza pubblica.

Quando gli impegni parlamentari terminano, torno nella mia città per seguire da vicino il territorio bergamasco, cercando di dare valore alle grandi potenzialità che Bergamo e la provincia offrono e di essere vicino alle problematiche dei cittadini: la difesa e la creazione di lavoro, il miglioramento delle infrastrutture e dei servizi pubblici, non ultimo la sicurezza dei cittadini.

Uso molto Internet per lavoro, ricerca e per tenermi informato. Comunico con amici e con chi desidera dialogare con me, otre che di persona, anche con Facebook e Twitter. Adoro i gialli, i saggi, i fumetti e … la buona cucina”.

Come ci mostra qui sotto il portale di Ocf, Misiani è rimasto iscritto all’Albo fino al febbraio del 2012.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

3 commenti

  • Avatar Antonio says:

    Ma prima di scrivere amenità basta prendere qualche informazione seria. Si vede che l’ex collega ha lavorato per poco più di un anno più di venti anni fa. Poi dire di Prime Consult bergamasca, è proprio di chi non ha conosciuto il settore. Con un sorriso, eh!

  • Avatar massimo cazziola says:

    Se così fosse speriamo si occupi dell’Enasarco

  • Matteo Chiamenti Matteo Chiamenti says:

    Buongiorno, di seguito alcune valutazioni di risposta alle sue riflessioni.
    “basta prendere qualche informazione seria”: tutte le informazioni contenute nell’articolo sono “serie” e verificabili. L’ipotesi di Misiani come ministro è ripresa direttamente da La Repubblica.
    “Si vede che l’ex collega ha lavorato per poco più di anno”: Abbiamo riportato una professione che ha svolto evidenziando le tempistiche e ribadendo che si tratta appunto di una ex professione.
    “Prima Consult bergamasca”: mancava il “per”, grazie per la segnalazione. Come può verificare Misiani ha appunto per Prime Consult a Bergamo. Questo il link al cv pubblico: http://www.antoniomisiani.it/wp-content/uploads/2015/03/Europass-CV-20150317-Misiani-IT.pdf

ARTICOLI CORRELATI

Mossa (Banca Generali): i consulenti non devono dimostrare più nulla

Banca Generali, dove investono i clienti

Reti, dopo il Covid-19: Banca Generali, azzerare le distanze

B.Generali, la consulenza evoluta regala una trimestrale a prova di Covid-19

Investimenti green con Banca Generali

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

I fondi di BNY Mellon nella rete di Banca Generali

Mossa (Banca Generali) sceglie azioni e indici per il suo portafoglio

Banca Generali, i bonus ai consulenti

Mossa (Banca Generali) promuove gli investimenti a “rate”

Coronavirus, occhio al rischio liquidità

Mossa (Banca Generali): “Pronti a fare acquisizioni, anche con la crisi”

BG Saxo, trading a misura di consulente e private banker

Banca Generali, l’impegno anti Covid-19

Banca Generali, raccolta sopra il mezzo miliardo a marzo

Coronavirus, Banca Generali dalla parte delle aziende in difficoltà

Banca Generali, dividendo rinviato

Banca Generali e Federica Brignone, matrimonio di lunga data

Coronavirus, un virus per le reti

Coronavirus, la “Mossa” vincente

Sfida nel trading con Banca Generali

Raccolta, Fideuram tritatutto. Super gestito per Azimut

Reputazione online, Doris al top nelle reti

Banche e reti, il duro bilancio di Borsa del Coronavirus

Consulenti, anche le reti soffrono il Coronavirus

Banca Generali, Mossa è il cavaliere solitario

Banca Generali, perché i profitti vanno a gonfie vele

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Banca Generali innova il private banking

Banca Generali, Fineco e Intesa tra i big della sostenibilità

Banca Generali con la Brignone tra vittorie e ambiente

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Banca Generali, un anno nel segno dalla Consulenza Evoluta

Ti può anche interessare

Anasf, ecco gli schieramenti per le elezioni

Mancano ancora alcuni mesi al prossimo Congresso Nazionale Anasf(convocato dal 13 al 15 marzo 2019) ...

Oggi su BLUERATING NEWS: Banca Generali sempre più sostenibile

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Rendiconti Mifid 2, Consob apre la consultazione

Come riporta il sito istituzionale, la Consob ha avviato lo scorso 21 febbraio una consultazione co ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X