Consulenti, fatturare e guadagnare anche dopo la pensione

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 5 Settembre 2019 | 10:37
Circolare dell’Inps chiarisce che sono cumulabili con l’assegno previdenziale i redditi percepiti dopo lil ritiro dal lavoro

Già in pensione ma in attesa di incassare ancora delle provvigioni dalla società mandante. E’ una situazione in cui si trovano non di rado gli agenti di commercio e i consulenti finanziari che lavorano con un rapporto di tied agent, cioè con un vincolo di mandato con una società. Ora una circolare dell’Inps interviene a fare chiarezza sulle regole da applicare quando si verificano certe condizioni.

L’istituto nazionale della previdenza ha infatti chiarito che, una volta maturato il diritto alla pensione con la cosiddetta “quota 100” (cioè con almeno 62 anni di età e un’anzianità contributiva di oltre 38 anni), un agente o un consulente ha diritto a percepire successivamente i compensi relativi all’ attività lavorativa (ordini per la conclusione di contratti) svolta prima di essersi messo a riposo. Questi redditi possono essere cumulati con la pensione.

Inoltre l’Inps ha specificato che l’agente di commercio, presentando la domanda per andare in pensione con la “quota 100”, può indicare nella sua istanza anche la volontà di differire la decorrenza della pensione, nel caso in cui sia ancora tenuto a lavorare  qualche mese, avendo un obbligo di preavviso. Di conseguenza, il reddito derivante dall’attività svolta dopo aver dato il preavviso sarà eventualmente cumulabile con la pensione che l’agente percepisce.

Soddisfatte le associazioni sindacali di categoria degli agenti (Fnaarc, Fiarc, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil, Ugl Terziario e Usarci), che avevano chiesto un chiarimento su tali questioni. Tutte le organizzazioni avevano messo in evidenza come i loro iscritti rischiavano di risultare penalizzati e di non poter “poter beneficiare del trattamento pensionistico introdotto”, poiché le norme sulla quota 100 non tengono conto “delle specifiche modalità di svolgimento e cessazione dell’attività di intermediazione commerciale previste dalle norme di legge e dagli Accordi economici collettivi (Aec) regolanti il rapporto d’agenzia”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, lunga vita al manager di rete

Consulenti, ecco le paure dei clienti ai raggi X

Consulenti, che errori sugli indipendenti

Consulenti, lo scoglio dei finanziamenti

AAA cercasi consulente per risparmio ingente

Consulenti, le novità di Whatsapp Business possono esservi utili

Consulenti e Facebook, differenze tra profilo e pagina professionale

Consulenti e risparmio, l’antidoto contro la paura

Consulenti, cosa succede ai clienti se l’Scf viene radiata

Consulenti timidoni, tre regole per fare rete

Consulenti, la scadenza Irpef slitta al 20 luglio

Consulenti, tre consigli per trovare clienti sui social

Consulenti, 11 lezioni di finanza spicciola – Il mistero del denaro

Consulenti, un moto perpetuo per la crescita

Consulenti, così potete gestire meglio il vostro tempo

Consulenti, guadagni a doppia cifra con i fondi alternativi

Consulenti, preparatevi all’arrivo della cam-bank

Consulenti, ecco come cambieranno i tuoi clienti dopo il Covid-19

Consulenti, come preparare in anticipo i vostri contenuti di marketing

Consulenti, il cliente italiano gioca in difesa

Consulenti, cosa c’è per voi nel DL Rilancio

Consulenti, 5 consigli d’oro per fare incetta di clienti

Consulenti, ad aprile torna il bonus da 600 euro

Fideuram Ispb: exploit dell’amministrato, la trimestrale ringrazia

Consulenti, guida per usare gli hashtag a vostro favore

Consulenti, scriveteci la vostra storia originale

Consulenti e smart working, occhio ai pirati del web

Consulenti, essere ambiziosi non basta

Consulenti, occhio alle facili occasioni sul petrolio

Consulenti, il Coronavirus non ferma le radiazioni

Garanzia statale, come avere il prestito in banca

Consulenti e reti, la rivoluzione dei canali digitali

Consulenti, il contributo annuale Ocf si paga a maggio

Ti può anche interessare

Consulenti e investitori, la pazienza è la virtù dei forti

I consigli di Simone Calamai, Amministratore delegato di Fundstore. ...

Caso Lambri, prima assistenza gratuita di Codacons

Riprendiamo in mano il caso della consulente Antonella Lambri con una breve notizia di servizio. Com ...

Poste, arriva il taglio del 50% dei bonus ai manager

Sulla scia dell’esempio di diverse realtà di rilievo del nostro Paese, anche Poste Italiane i ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X