Bnp e Deutsche Bank cavalcano il Dragone

A
A
A
di Hillary Di Lernia 5 Settembre 2019 | 10:44

La Cina apre le porte a Deutsche Bank e Bnp, le prime banche straniere a ottenere l’approvazione di Pechino a guidare la sottoscrizione per tutti i tipi di debito in Cina. Ad annunciare la novità è stata l’Associazione Nazionale degli Investitori Istituzionali Cinesi, spiegando che le due banche hanno ottenuto licenze di tipo A che consentano loro di emettere tutte le varietà di debito denominato in yuan riguardati aziende sia locali che estere.

Le licenze permetteranno un maggiore accesso al mercato obbligazionario interno cinese Rmb93tn ($ 12,9 tn), e sembra essere l’ultima mossa di Pechino per contrastare la guerra commerciale con gli Stati Uniti.

In precedenza Bnp, Hsbc e Standard Chartered avevano ottenuto licenze di tipo B, che consentono la sottoscrizione di emissioni estere in yuan, i cosiddetti panda bond. Nel frattempo poi Deutsche Bank, Citugroup e JpMorgan avevano ottenuto licenze che consentivano loro di partecipare ma non di guidare emissioni locali.

«La licenza è stato il riconoscimento del nostro lavoro per lo sviluppo e l’approfondimento delle competenze straniere nel mercato dei capitali cinesi», ha spiegato Chang Geng Lai, ceo del braccio cinese di Bnp.

Per quanto riguarda invece Deutsche Bank, Haitham Ghattas, responsabile capital market Asia-Pacifico, ha dichiarato che la licenza consentirà alla banca di espandere il proprio supporto alle aziende cinesi. «Molti degli investitori con cui già collaboriamo per l’emissione di bond all’estero sono cinesi, e questo consentirà di lavorare con loro anche sul mercato domestico».

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Da timoniere a timoniere, Rebecchi applaude Luna Rossa

Bnl Bnp Paribas LB, mille clienti a scuola dai consulenti

Etf, Bnp Parbas AM lancia il primo prodotto sulla Blue Economy

NEWSLETTER
Iscriviti
X