Banche e reti, i tre tori che fanno gola a Piazza Affari

A
A
A
di Marcello Astorri 19 Settembre 2019 | 16:16

Ci sono tre titoli delle banche reti che vivono un momento magico a Piazza Affari: si tratta di Banca Mediolanum, Banca Generali e Azimut. A mettere loro le ali diversi fattori: dalla buona lena del comparto dei servizi finanziari, alla risalita generale del Ftse Mib, passando per l’abbassamento dello spread e i rinnovati stimoli delle banche centrali. Va fortissimo Banca Generali, con l’istituto guidato da Gian Maria Mossa che mette insieme un sontuoso +28% nell’ultimo mese, arrivando oltre quota 28 euro e ai massimi da febbraio 2018.

Decisamente tonica anche Banca Mediolanum, il cui titolo ha guadagnato oltre il 12% nell’ultimo mese e ha raggiunto i massimi dall’aprile del 2018 a quota 7,06 euro per azione. Il periodo d’oro, tuttavia, non sembra essere finito e gli analisti le attribuiscono un prezzo obiettivo medio di 7,28.

Infine, si alza sui pedali anche il titolo di Azimut Holding (+11% su base mensile), in zona 17,40 euro per azione, in pieno uptrend con il titolo che potrebbe presto arrivare a 18 euro. Da rilevare, inoltre, che attualmente il titolo della banca rete guidata da Pietro Giuliani vanta ancora un dividend yield del 6,90 per cento, decisamente appetibile in questa fase di tassi molto bassi.

 

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un finanziamento per il “made in Italy”

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

Azimut, shopping nella dermocosmesi

NEWSLETTER
Iscriviti
X