Investimenti, chi ha la testa sceglie il consulente

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia24 settembre 2019 | 08:30

Nell’indagine ABI in collaborazione con Ipsos, focus sulle nuove tendenze dei clienti bancari che usano i canali online, emerge che la relazione con la banca è sempre più digitale e personalizzata.

La rilevazione è avvenuta online su un campione rappresentativo di bancarizzati “evoluti”, cioè che usano abitualmente Internet e che usano il conto corrente online, e mette in luce i tratti distintivi e le nuove tendenze di questa fascia di clientela che usa i canali digitali per entrare in contatto con le banche.

In special modo, i cosiddetti clienti evoluti (si tratta per lo più di giovani, con età media 42 anni, istruita e abita in centri abitati più popolati dove è maggiore la necessità di utilizzare in maniera dinamica i servizi bancari e finanziari.) preferisce relazionarsi con un consulente finanziario o con il referente in agenzia per essere aiutato nella gestione dei servizi finanziari più complessi e per avere assistenza. Nel 40% dei casi usa il contact center. In 1 caso su 3 ha rapporti con più banche.

Inoltre il cliente “evoluto” vuole essere informato: attento alle offerte presenti sul mercato, il cliente “evoluto” preferisce usare il sito web della banca o ricevere email per informarsi sui nuovi prodotti, ed essere informato su cosa fa la propria banca anche attraverso i media tradizionali (TV/radio).

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Come scegliere un consulente finanziario affidabile: 4 consigli

Ti può anche interessare

Polizze vita senza più veli

Il settimanale Milano Finanza dedica una rassegna ai nuovi prospetti dei contratti assicurativi, che ...

Effetto Draghi, le banche e le reti rimbalzano

Il nuovo bazooka di Mario Draghi ha avuto un effetto benefico sulle banche. Il presidente della Bce, ...

Oggi su BLUERATING NEWS: Fideuram punta alla squadra

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...