Pir, la sfuriata di Doris

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 30 Settembre 2019 | 08:00
Il capo di Banca Mediolanum al governo: “Torniamo subito alla vecchia normativa”.
“Bisogna tornare allo schema originario che aveva favorito grandi afflussi: ma è importante anche non toccare più la normativa: gli investitori, soprattutto quelli esteri, chiedono la garanzia di una normativa stabile”. Massimo Doris (nella foto), amministratore delegato di Banca Mediolanum ha lanciato un duro monito al governo in un’intervista al “Il Messaggero” di ieri circa lo stato di salute dei Piani individuali di risparmio (Pir) che dopo il grande successo di 2017 e 2018 quando raccolsero 15 miliardi di euro si avviano invece a chiudere l’anno con un raccolta netta negativa stimata in 700 milioni.
Doris sollecita il governo a cambiare le nuove norme sui Pir varate dal precedente esecutivo: “va subito fatto un passo indietro – dice – rispetto alle modifiche scattate nel 2019. Dobbiamo tornare alla normativa originaria”. Doris, che guida una banca leader nei Pir con una quota di mercato del 22%, ricorda che le nuove norme hanno fatto sì che quest’anno “nessuna società, né italiana, né estera, ha emesso nuovi prodotti Pir”. Il punto contestato della nuova norma, e peraltro già criticato da Assogestioni e Banca d’Italia, riguarda l’obbligo di vincolare il 7% complessivo della raccolta di un Pir tra fondi di venture capital e pmi quotate all’Aim.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

1 commento

  • Avatar Federico says:

    Comprendo il disappunto di Massimo, dato che è la banca che li ha collocati massicciamente. I loro troppo costosi e inefficienti al max.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la nuova anima digitale si chiama Flowe

Banca Mediolanum, fondi e gestioni a tutta birra

Banche-reti: Mossa, Foti e i Doris tra i top manager italiani

Coronavirus, altro schiaffo di Doris all’orso

Coronavirus, Doris sfida l’orso

Banca Mediolanum, i Doris si rafforzano

I Doris fanno pulizia

Mediolanum, Doris paladino contro il caro tasse

Banca Mediolanum, raccolta negativa a settembre

Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

Banca Mediolanum, i certificates puntellano la raccolta

Ricordando Lehman Brothers, il nuovo spot di Banca Mediolanum

Massimo Doris vale 100 milioni

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

B. Mediolanum, i pac anti turbolenza salvano la raccolta

Reclutamento, Banca Mediolanum torna in testa

Banca Mediolanum diventa Nomad

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Banca Mediolanum, lo scatto di Doris nel nuovo spot

Doris (Banca Mediolanum): “La nostra agenda per la crescita”

BLUERATING in edicola. Doris (Mediolanum): “Una banca per l’Italia”

A febbraio corre la raccolta di Banca Mediolanum

Doris, rivoluzione in cassaforte

I re del web, la scalata dei Doris

Banca Mediolanum, brand che spacca

Doris: Mediolanum, banca delle Pmi

Banca Mediolanum, 2017 record per la raccolta

Ti può anche interessare

Consulenza finanziaria e coronavirus: come gestire il panico degli investitori

Periodi di volatilità come quello che stiamo vivendo con un andamento del mercato guidato dal coron ...

Banca Generali, Mossa è il cavaliere solitario

“Riusciamo a crescere di 5 miliardi di raccolta ogni anno senza bisogno di fare operazioni str ...

Consulenti, ricordando il 2008-2009 e pensando al 2020

Dopo che l’emergenza Coronavirus ha fatto scattare in Italia la chiusura di attività commerciali, ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X