Fineco, la raccolta netta di settembre sfiora i 200 milioni

A
A
A
di Redazione 4 Ottobre 2019 | 16:02

La raccolta netta di FinecoBank a settembre rimane in territorio positivo, a quota 197 milioni di euro. Un risultato in flessione rispetto al mese precedente, ma sul quale, fanno sapere dalla banca guidata dall’ad e dg Alessandro Foti, hanno inciso la stagionalità tipica del mese e le imposte pagate dai clienti per 195 milioni (rispetto ai 60 milioni di settembre 2018). Buono l’apporto del risparmio gestito, pari 320 milioni e 4 volte superiore allo stesso mese dell’anno scorso con l’apporto di Fineco Asset Management. La raccolta netta retail, infatti, ha evidenziato il miglior risultato di sempre a quota 248 milioni. La raccolta da inizio anno tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a 3,8 miliardi.

“Siamo particolarmente soddisfatti del notevole risultato di raccolta ottenuto nel mese di settembre, che conferma l’elevata qualità del mix di nuovi flussi con una crescita importante del risparmio gestito”,  ha commentato Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di Fineco, “Il dato complessivo si conferma solido nonostante le imposte pagate dalla clientela che considera Fineco la propria banca di riferimento. Settembre segna inoltre una forte accelerazione della raccolta da parte di Fineco Asset Management, che con nuove soluzioni in grado di intercettare le richieste della clientela ha fatto segnare i migliori risultati della sua storia”.

A limitare la performance globale è stata la raccolta amministrata negativa per 460 milioni. “Il dato è in linea al trend registrato negli ultimi mesi”, spiega Fineco nella sua nota, “per via delle prese di profitto della clientela sulle posizioni costruite nel passato su BTP e azioni, a conferma ancora una volta di come la piattaforma brokerage di Fineco sia fortemente utilizzata per la sua qualità”.

Da inizio anno, la raccolta netta è stata pari a 4,3 miliardi (-9% anno su anno): la raccolta gestita ha raggiunto 1,9 miliardi, la raccolta amministrata è negativa per 602 milioni e la raccolta diretta è stata di 3 miliardi.

Da inizio anno, la raccolta in “Guided products & services” ha raggiunto 2.2 miliardi (+9% anno su anno) e la raccolta netta nei prodotti di decumulo si è attestata a 642 milioni, favoriti anche dal lancio di FAM Target da parte di Fineco Asset Management. L’incidenza dei Guided Products rispetto al totale AuM (patrimonio in gestione, ndr) è salita al 70% rispetto al 66% di settembre 2018 e al 67% di dicembre 2018.

Il patrimonio totale è pari a 78,5 miliardi (+11% rispetto a settembre 2018 e a dicembre 2018). In particolare, il patrimonio totale riferibile alla clientela nel segmento Private Banking, ossia con asset superiori a 500 mila euro, si attesta a 31,8 miliardi, in rialzo del 16% anno su anno. Si segnala, infine, che al 30 settembre 2019 Fineco Asset Management gestisce masse per 12,6 miliardi, di cui 7,4 in classi retail (+15% anno su anno) e 5,2 miliardi relativi a classi istituzionali.

Da inizio anno sono stati acquisiti 87.467 nuovi clienti, di cui 10.602 nuovi clienti nel solo mese di settembre (+27% anno su anno). Il numero dei clienti totali al 30 settembre 2019 è di circa 1.338.000, in crescita del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti