Banca Generali alla scoperta delle “Meraviglie nascoste” del FAI

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia7 ottobre 2019 | 16:08

Scatti che lasciano a bocca aperta e che celebrano alcuni dei capolavori nascosti del patrimonio artistico italiano. Banca Generali apre le porte della Torre Hadid – l’avveniristico grattacielo di Milano CityLife, sede del Gruppo Generali – per una mostra che celebra la bellezza del patrimonio artistico e culturale italiano. Lunedì 7 ottobre viene presentata l’iniziativa “Meraviglie nascoste”, l’esposizione fotografica patrocinata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano con 20 scatti che raffigurano alcuni dei palazzi storici, ville e chiese tra i più belli di tutta la Penisola.

Curatore della mostra e autore degli scatti è Stefano Guindani, fotografo di fama internazionale che spazia dal mondo della moda ai reportage sulle grandi tematiche sociali.

“Sono felice di presentare i miei scatti in una mostra che porta la bellezza dell’architettura italiana all’interno di uno dei simboli dell’Italia che guarda al futuro come questo straordinario grattacielo” – sostiene Stefano Guindani – “Questo progetto mi ha dato la possibilità di vedere da vicino alcuni palazzi e luoghi straordinari con cui non ero ancora venuto a contatto, e da qui la volontà di raccontare con l’occhio della macchina fotografica queste “meraviglie nascoste”. Mi auguro che questa mostra possa contribuire a sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza della salvaguardia del nostro patrimonio culturale; e a questo riguardo un grande ringraziamento va al FAI che da tanti anni si impegna in questa direzione”.

La collaborazione tra Stefano Guindani e Banca Generali è iniziata in occasione delle Giornate FAI di Primavera 2019. Attraverso la fotografia, considerata uno strumento in grado di fornire una chiave di lettura diversa e originale, Guindani ha immortalato palazzi, ville, chiese, musei e siti archeologici del FAI, valorizzando l’attività di custode dedito e appassionato della Fondazione. Gli scatti diventano ora oggetto dell’esposizione con l’obiettivo di mostrare come l’Italia sia un Paese meraviglioso, ricco di bellezze più o meno nascoste invidiate in tutto il mondo.

“Siamo felici di aprire le porte della Torre Hadid ad una mostra che celebra alcune delle meraviglie del FAI attraverso un occhio sensibile alla bellezza ed attento ai dettagli come quello di Stefano Guindani” – dichiara Gian Maria Mossa, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Banca Generali, che aggiunge – “Da sei anni abbiamo avuto la fortuna di essere al fianco del FAI per vivere assieme le giornate di primavera e con questa mostra speriamo di continuare a ispirare la curiosità e l’attenzione allo straordinario lavoro del Fondo Ambiente Italiano e ai meravigliosi siti che custodisce e ospita”.

“Meraviglie nascoste” sarà inaugurata alla stampa lunedì 7 ottobre alle ore 11 alla presenza di Stefano Guindani, del Vice Direttore di Banca Generali, Andrea Ragaini, e del Direttore Generale del FAI – Fondo Ambiente Italiano, Angelo Maramai. Da martedì 8 ottobre, la mostra aprirà al pubblico e sarà visitabile gratuitamente fino al prossimo 15 novembre 2019.

Il progetto sarà oggetto di una campagna di comunicazione che vedrà il coinvolgimento degli spazi espositivi della fermata Tre Torri della MM5 da martedì 1 ottobre a venerdì 15 novembre 2019.

La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 21 e il sabato dalle ore 8 alle 14.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, il private cresce in Toscana

Banca Generali, la raccolta è sempre in forma

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banca Generali accelera con Lamborghini sull’innovazione

Banca Generali e Fineco sotto la lente di Ubs

A lezione da Banca Generali

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Banca Generali sfonda il muro dei 4 miliardi

Banca Generali, “Best In Italy”

B.Generali, una crescita da 10 (miliardi) e lode

Banca Generali Private, la più amata dagli italiani

Banca Generali, che forza nel Veneto

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

Banca Generali lancia i nuovi comparti in Lux Im

Mossa: prima il banker, poi la tecnologia

Banca Generali-Valeur, affare fatto

Banca Generali: al via il primo certificate a capitale protetto

Banca Generali, da Alliance Bernstein un fondo dedicato

Banca Generali, la raccolta non molla

Rendiconti Mifid 2: voti e pagelle, rete per rete

Banca Generali, tutti i piani di Gian Maria Mossa

Banche e reti, i tre tori che fanno gola a Piazza Affari

Banca Generali, in arrivo 16 nuove strategie d’investimento per la rete

Banca Generali, una certezza chiamata raccolta

Reti, le montagne russe ad agosto

Puntare (anche) sulle reti per guadagnare dal governo giallorosso

Consulenti Banca Generali, l’ascesa dei wealth manager

Un ex cf potrebbe guidare l’economia italiana

Banche, tutti i figli di Ennio Doris

Banca Generali, l’abc della sostenibilità

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Banca Generali, la raccolta supera quota 3 miliardi

Ti può anche interessare

Sette pretendenti per Carige

Uno degli ultimi nomi a circolare è quello di Apollo, fondo d’investimento americano già present ...

Ubi Banca, profitti sopra le attese

Utili in calo ma migliori delle stime per Ubi Banca. Nel trimestre gennaio-marzo, i profitti si atte ...

CheBanca!, al top della ricerca sul web

Lo sviluppo delle Fintech nel mondo finanziario sta trasformando il modo in cui le persone gestiscon ...