Consulenza indipendente, i cinque sigilli di Moneyfarm

A
A
A
Avatar di Redazione 28 Ottobre 2019 | 11:05

È il quinto Sigillo d’Oro consecutivo per Moneyfarm, la società internazionale di gestione digitale del risparmio, che anche quest’anno si aggiudica il primo posto nella classifica dell’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza nella categoria Miglior Consulente Finanziario Indipendente in Italia. Al Sigillo si aggiunge un ulteriore riconoscimento, per il secondo anno consecutivo, come “Top Servizio” nella categoria Robo Advisor, che raccoglie le aziende attive nella digitalizzazione dei servizi di investimento.  

Sigilli d’Oro dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza rappresentano una delle certificazioni più prestigiose per le aziende, perché i punteggi vengono assegnati attraverso un rigoroso processo di rilevazione della soddisfazione dei consumatori. Quest’anno Moneyfarm conquista il primo posto tra i Consulenti Indipendenti in quanto il 63,8% dei clienti giudica il servizio come “molto buono”, a fronte di un punteggio medio di settore pari al 52,5%.

Sono 1.274 le aziende analizzate complessivamente nello studio “Campioni del Servizio 2019/2020” in oltre 150 settori dell’economia italiana attraverso i giudizi raccolti in oltre 230.000 interviste su un campione rappresentativo della popolazione italiana per aree, genere ed età. Di queste aziende, sono 6 le società che hanno raggiunto un punteggio tale da essere considerate “Top Servizio” (cioè, con un valutazione superiore alla media del mercato) nella categoria dei Consulenti Finanziari Indipendenti, e solo 3 nella categoria dei Robo Advisor.

Grazie all’utilizzo delle tecnologie digitali, Moneyfarm ha sviluppato un modello innovativo che le permette di fornire un servizio di gestione finanziaria di prima qualità, semplice, trasparente e a costi inferiori a quelli offerti dai gestori tradizionali.  

“Per noi è davvero motivo di orgoglio ricevere per il quinto anno consecutivo un riconoscimento prestigioso come quello dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza. Ancora una volta, il nostro impegno continuo per migliorare l’offerta di Moneyfarm è stato premiato” commenta Paolo Galvani, Presidente di Moneyfarm“Il Sigillo D’Oro è infatti un riconoscimento speciale perché assegnato direttamente dai consumatori. Se da un lato la bontà del nostro modello è stata riconosciuta dal mercato, anche attraverso la nostra recente partnership con Poste Italiane, dall’altro questo premio rappresenta la conferma che la Gestione Patrimoniale Moneyfarm sta diventando sempre più un servizio indispensabile e apprezzato tra le famiglie italiane. L’ulteriore menzione come “Top di Servizio” nella categoria dei Robo Advisor conferma la validità dei nostri sforzi nella direzione della digitalizzazione dei servizi finanziari. A sette anni dal lancio, la nostra consulenza è sempre più in cima alle preferenze dei consumatori davanti a tanti altri marchi storici del risparmio gestito in Italia. La prova che investire in innovazione, e con sempre in mente i bisogni dei risparmiatori, paga.” 

L’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, leader europeo delle indagini e dei sigilli di qualità, analizza ogni anno centinaia di prodotti e servizi in differenti settori economici e ascolta il parere dei consumatori per offrire loro uno strumento per riconoscere le aziende che rispondano al meglio alle loro esigenze. 

Il quinto Sigillo d’Oro va ad aggiungersi ai numerosi riconoscimenti già conseguiti da Moneyfarm per il suo servizio di consulenza finanziaria digitale, tra i quali, il premio Best Direct SIPP Provider ai YourMoney.com Awards 2019 (uno dei più prestigiosi riconoscimenti per i servizi finanziari del Regno Unito), il premio Innovation of the Year ai British Bank Awards 2018; nel 2017, il premio Ascosim per l’innovazione nell’Asset Management, il riconoscimento della Camera di Commercio di Milano ai fondatori Paolo Galvani e Giovanni Daprà in quanto imprenditori milanesi distintisi per l’elevato grado di internazionalizzazione nella propria azione imprenditoriale, quello del Department for International Trade (DIT) e Borsa Italiana per l’attività di Moneyfarm in UK in qualità di azienda Italiana di successo all’estero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, che errori sugli indipendenti

Consulenti, lo scoglio dei finanziamenti

AAA cercasi consulente per risparmio ingente

Consulenti, le novità di Whatsapp Business possono esservi utili

Consulenti e Facebook, differenze tra profilo e pagina professionale

Consulenti e risparmio, l’antidoto contro la paura

Consulenti, cosa succede ai clienti se l’Scf viene radiata

Consulenti timidoni, tre regole per fare rete

Consulenti, la scadenza Irpef slitta al 20 luglio

Consulenti, tre consigli per trovare clienti sui social

Consulenti, 11 lezioni di finanza spicciola – Il mistero del denaro

Consulenti, un moto perpetuo per la crescita

Consulenti, così potete gestire meglio il vostro tempo

Consulenti, guadagni a doppia cifra con i fondi alternativi

Consulenti, preparatevi all’arrivo della cam-bank

Consulenti, ecco come cambieranno i tuoi clienti dopo il Covid-19

Consulenti, come preparare in anticipo i vostri contenuti di marketing

Consulenti, il cliente italiano gioca in difesa

Consulenti, cosa c’è per voi nel DL Rilancio

Consulenti, 5 consigli d’oro per fare incetta di clienti

Consulenti, ad aprile torna il bonus da 600 euro

Fideuram Ispb: exploit dell’amministrato, la trimestrale ringrazia

Consulenti, guida per usare gli hashtag a vostro favore

Consulenti, scriveteci la vostra storia originale

Consulenti e smart working, occhio ai pirati del web

Consulenti, essere ambiziosi non basta

Consulenti, occhio alle facili occasioni sul petrolio

Consulenti, il Coronavirus non ferma le radiazioni

Garanzia statale, come avere il prestito in banca

Consulenti e reti, la rivoluzione dei canali digitali

Consulenti, il contributo annuale Ocf si paga a maggio

Consulenti, 5 regole d’oro per investire ai tempi del coronavirus

Consulenti, il vero virus che minaccia l’industria

Ti può anche interessare

Fineco si compra il marchio

La banca-rete guidata da Foti paga 22,5 mln il brand a Unicredit. E vara importanti modifiche di gov ...

Fee only, un mese tra debutti e addii

Un febbraio dai due volti per il mondo della consulenza fee only. Dopo un gennaio che aveva portato ...

Azimut, scommessa americana

La rete presieduta da Giuliani punta a un partnership Usa nell’asset management. ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X