Azimut, 30 candeline alla faccia dei gufi

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri14 novembre 2019 | 11:02

Il 9 e 10 gennaio ci sarà una grande festa a Montecarlo per celebrare i 30 anni di attività del gruppo Azimut. A breve, dice il presidentissimo e fondatore, Pietro Giuliani, arriverà anche il nuovo piano industriale per i prossimi 5 anni. Lo dice ai giornalisti in modo sornione, quasi a voler far intendere obiettivi sempre più ambiziosi. “Siamo il miglior titolo dall’inizio dell’anno, stiamo lavorando molto bene nonostante tutti i gufi che ci shortavano e facevano lo stesso con l’Italia”, ha detto a margine della presentazione della nuova strategia esg del gruppo. Il riferimento pare proprio essere rivolto alla potente Blackrock, che tra l’altro, dallo scorso 8 novembre, ha ridotto le vendite su Azimut dall’1,29% all’1,19%.

Anche i numeri del 2019 danno ragione a Giuliani: i dati di Bloomberg dicono che il titolo ha guadagnato il 116% dall’inizio dell’anno. Ed è il migliore di un Ftse Mib che, tra l’altro, ha corso tanto negli ultimi mesi. Il total return, il valore creato per gli azionisti, dalla quotazione datata 15 anni fa è del 937%. E a chi gli parla delle possibilità di scalata ostile a un simile gioiellino, risponde marcando il territorio: “Ho la facoltà di comprare fino a 50 euro per il buyback. Se uno mi dà il doppio, se ne può parlare”. Poi c’è tempo per una stoccata ai concorrenti di FinecoBank che lo stesso Giuliani, in un’intervista a Milano Finanza, aveva definito solamente una società “prezzata bene”. Ieri ha rincarato la dose indicandola come una possibile preda per un’acquisizione, ora che “non ha più un padrone”.

I protagonisti del risparmio gestito intanto muovono le loro pedine. La stessa Mediobanca, a cui fa capo la rete di consulenti CheBanca!, ha detto di volersi espandere nel wealth management. Evidentemente considerato una Eldorado di profitti. Il gruppo ha denaro in cassa e, secondo alcuni analisti, ad esempio Kepler, potrebbe alimentare la sua crescita anche per acquisizioni. E Azimut? Giuliani guarda ai trend del momento: l’Esg, ma anche gli investimenti alternativi e l’economia reale per mantenere gravida la macchina dei profitti. A caccia di rendimenti che nell’epoca dei tassi negativi e con le Borse ai massimi, potrebbero diventare presto difficili da trovare. Ieri ha annunciato di una nuova linea di fondi sostenibili. Il gruppo prevede, entro la fine dell’anno, di spostare 7 miliardi di euro di attività in società e asset dotati di un rating si sostenibilità di almeno BBB, calcolato sulla base dei dati di ricerca Esg della società Msci. Per il resto della strategia, invece, l’appuntamento è al prossimo piano industriale.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, Giuliani rivendica il valore della società

Azimut, Timone Fiduciaria riduce la quota

Consulenti, il private asset diventa democratico

Azimut, gennaio da sballo per la raccolta

Azimut, ecco perché ha aumentato (e aumenterà) gli utili

Consulenti, una Academy per i giovani che fa discutere

Azimut, uno sguardo tecnico

Martini (Azimut): quante perle tra le piccole imprese

Azimut, tante grazie ai consulenti

Azimut, come sarà il 2020 sui mercati

Reti, un anno da Cani

Giuliani (Azimut): “Così abbiamo battuto ogni record e cresceremo ancora”

Azimut, la festa dei 30 anni. Intervista a Pietro Giuliani

Azimut, le ragioni di un trionfo

Banche e reti, in Borsa è stato un anno da leoni

Azimut, un saluto commosso a Tardelli

Azimut, Giuliani e oltre 300 motivi per essere felici

Azimut, nasce la struttura dedicata ai super ricchi

Azimut, Goldman Sachs sale nel capitale

Azimut, due super consulenti per la Lombardia

Azimut, il sogno americano

Azimut, Fitch rivede al ribasso il rating

Azimut, raccolta positiva e cambio in vista per le fee

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Azimut, maxi prestito da 500 milioni di euro

Azimut, sua maestà il dividend yield

Azimut, una newco americana per gli alternativi

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Azimut, 7 miliardi di motivi per essere sostenibili

Anasf, due nuovi appuntamenti sul territorio

Azimut, la raccolta 4.0

Azimut, un utile straripante

Azimut, rendimenti a doppia cifra con le Pmi

Ti può anche interessare

IWBank PI, il digitale non è tutto

Tra gli ospiti che si sono confrontati nella tavola rotonda della conferenza inaugurale di ConsulenT ...

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

I profitti crescono, ma anche alla luce di questo non si ferma l’emorragia di dipendenti. È l ...

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Prosegue l’impegno di Azimut e Azimut Libera Impresa Sgr nell’avvicinare il mondo della finanza ...