Consulenti, storia di un giovane che è arrivato in cda

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri 15 Novembre 2019 | 10:16

Da un colloquio al Job Finance Day, fino al consiglio d’amministrazione di Copernico Sim. La storia di Giuseppe Rubolino, Consulente Finanziario 34enne operativo nelle zone di Roma e Matera, inizia proprio da un evento dedicato alla selezione dei giovani nella sede di Borsa Italiana: «Volevo fare questo lavoro fin dai tempi del liceo», racconta a Bluerating, «ho fatto un primo colloquio, poi un altro e ci siamo piaciuti. All’epoca avevo 23 anni, mi mancava un esame per laurearmi e dovevo fare l’esame per diventare Consulente Finanziario. Per fortuna ho trovato una Società che mi ha appoggiato, perché per fare questo lavoro c’è bisogno di tanta determinazione ma anche di qualcuno che ti mette a disposizione gli strumenti per riuscirci». Rubolino ha scalato fino a vertici della Società, ed è stato da poco nominato consigliere d’amministrazione nel CDA di Copernico. Si occupa, inoltre, della selezione dei giovani Consulenti Finanziari da inserire in organico.

Rubolino, quali consigli può dare a un giovane che volesse fare il suo percorso?

La determinazione è il fattore decisivo perché questo non è un lavoro che si può provare, ma che si sceglie: all’inizio dell’attività ci sono innumerevoli sacrifici e tante porte in faccia. Io stesso, per arrivare dove sono, ho fatto un percorso lungo dieci anni. Bisogna avere tanta “fame”, essere convinti di voler fare il Consulente Finanziario ed essere disposti ad affrontare ogni difficoltà con perseveranza.

Perché c’è poco ricambio generazionale: è colpa delle società che non credono nei giovani?

Copernico Sim investe molto sui giovani, che forma dalla preparazione all’esame fino alla piena indipendenza nell’attività. Essendo uno dei responsabili della selezione dei giovani Consulenti Finanziari ne vedo tanti di aspiranti alla professione e durante i colloqui una delle domande più frequenti è “quanti clienti mi date?”. Ritengo, quindi, che una buona parte della responsabilità sia anche delle nuove generazioni che, in molti casi, sono poco inclini al sacrificio.

Quali sono le differenze tra la sua generazione e quella dei consulenti senior?

La figura del consulente è cambiata molto nell’ultimo decennio, ne è nata una figura che è il giusto connubio tra il lato commerciale e quello tecnico. Il Consulente di oggi deve interfacciarsi con una realtà sicuramente più complessa e per questo sono indispensabili competenze e formazione. Un punto a favore di noi giovani è che investiamo molto di più nello studio, nella formazione e nella preparazione tecnica rispetto alle generazioni precedenti.

Ci svela il suo trucco?

Niente di particolare se non perseveranza, impegno, disponibilità e competenze tecniche. Queste sono le caratteristiche di un buon Consulente Finanziario. Quando ho ricevuto la carica nel Cda, i clienti mi scrivevano che me lo meritavo per la costanza e la preparazione con cui li seguo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, cosa succede ai clienti se l’Scf viene radiata

Consulenti timidoni, tre regole per fare rete

Consulenti, la scadenza Irpef slitta al 20 luglio

Consulenti, tre consigli per trovare clienti sui social

Consulenti, 11 lezioni di finanza spicciola – Il mistero del denaro

Consulenti, un moto perpetuo per la crescita

Consulenti, così potete gestire meglio il vostro tempo

Consulenti, guadagni a doppia cifra con i fondi alternativi

Consulenti, preparatevi all’arrivo della cam-bank

Consulenti, ecco come cambieranno i tuoi clienti dopo il Covid-19

Consulenti, come preparare in anticipo i vostri contenuti di marketing

Consulenti, il cliente italiano gioca in difesa

Consulenti, cosa c’è per voi nel DL Rilancio

Consulenti, 5 consigli d’oro per fare incetta di clienti

Consulenti, ad aprile torna il bonus da 600 euro

Fideuram Ispb: exploit dell’amministrato, la trimestrale ringrazia

Consulenti, guida per usare gli hashtag a vostro favore

Consulenti, scriveteci la vostra storia originale

Consulenti e smart working, occhio ai pirati del web

Consulenti, essere ambiziosi non basta

Consulenti, occhio alle facili occasioni sul petrolio

Consulenti, il Coronavirus non ferma le radiazioni

Garanzia statale, come avere il prestito in banca

Consulenti e reti, la rivoluzione dei canali digitali

Consulenti, il contributo annuale Ocf si paga a maggio

Consulenti, 5 regole d’oro per investire ai tempi del coronavirus

Consulenti, il vero virus che minaccia l’industria

Coronavirus, il cf sarà una piccola Amazon

Consulenti, ufficio vs smart working: i vantaggi e le fregature

Azimut lancia un nuovo strumento per aiutare le attività commerciali

Consulenti, c’è la luce in fondo al tunnel del Coronavirus

Consulenti e investitori, la pazienza è la virtù dei forti

Consulenti, una mano culturale contro il Coronavirus

Ti può anche interessare

CheBanca!, il bilancio ringrazia (anche) i consulenti

E’ sicuramente “una buona annata” quella riferibile all’esercizio 2018/2019 ...

Consulenti, i rischi psicologici causati dalla pandemia

L’abbiamo già detto in diverse occasioni di come la pandemia da Coronavirus abbia avuto un pe ...

Consulenti finanziari: la strategia della nicchia per raggiungere il successo

“Lancia una rete ampia: più persone aggancerai e più affari farai”. Questo è un modo ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X