Consulenti, ecco chi può accedere al regime forfettario

A
A
A
di Redazione 15 Novembre 2019 | 14:30

Regime forfettario per consulenti finanziari con contratto misto: ok dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza: i consulenti finanziari con contratto misto presso la stessa società potranno usufruire del regime forfettario.

A sollevare la questione una società di consulenza finanziaria che in base ad un accordo con le organizzazioni sindacali più rappresentative, aveva stipulato con i propri dipendenti un cosiddetto contratto misto, ovvero una tipologia di contratto che prevedeva in capo alla stessa persona sia un contratto subordinato di lavoro part-time a tempo indeterminato che un distinto rapporto di lavoro autonomo previa iscrizione del dipendente all’Albo dei consulenti finanziari.

Regime fiscale forfettario per consulenti finanziari con contratto misto: quando è ammesso

L’Agenzia delle Entrate ha così dato il suo parere ufficiale nella Risposta n° 484 del 13 novembre 2019 online sul sito istituzionale.

Nella sua risposta l’Agenzia chiarisce che è ammessa la possibilità di fruire del regime agevolato forfettario per i consulenti finanziari nel caso in cui non sia ravvisabile un preesistente rapporto di lavoro dipendente e qualora l’utilizzo del contratto misto non comporti artificiose trasformazioni di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti