Consulenti, ecco chi può accedere al regime forfettario

A
A
A
Avatar di Redazione15 novembre 2019 | 14:30

Regime forfettario per consulenti finanziari con contratto misto: ok dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza: i consulenti finanziari con contratto misto presso la stessa società potranno usufruire del regime forfettario.

A sollevare la questione una società di consulenza finanziaria che in base ad un accordo con le organizzazioni sindacali più rappresentative, aveva stipulato con i propri dipendenti un cosiddetto contratto misto, ovvero una tipologia di contratto che prevedeva in capo alla stessa persona sia un contratto subordinato di lavoro part-time a tempo indeterminato che un distinto rapporto di lavoro autonomo previa iscrizione del dipendente all’Albo dei consulenti finanziari.

Regime fiscale forfettario per consulenti finanziari con contratto misto: quando è ammesso

L’Agenzia delle Entrate ha così dato il suo parere ufficiale nella Risposta n° 484 del 13 novembre 2019 online sul sito istituzionale.

Nella sua risposta l’Agenzia chiarisce che è ammessa la possibilità di fruire del regime agevolato forfettario per i consulenti finanziari nel caso in cui non sia ravvisabile un preesistente rapporto di lavoro dipendente e qualora l’utilizzo del contratto misto non comporti artificiose trasformazioni di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fattura elettronica in regime forfettario: novità 2019

Ti può anche interessare

Credem, il futuro sono i prestiti personali

Una nuova fabbrica prodotto per puntare sul business dei prestiti personali. E’ questo il prog ...

Fineco, la rete si rinnova con giovani e bancari

Il settore della consulenza finanziaria sta assistendo a un forte sviluppo, grazie al trend legato a ...

Truffa diamanti: arriva la task force

Banco Bpm ha varato una squadra di 100 funzionari per gestire le potenziali cause ...