A Fideuram piacciono i nuovi Pir

A
A
A
Avatar di Redazione2 dicembre 2019 | 10:03

“Se ritorniamo alle ipotesi orginarie abbiamo visto che il Pir è uno strumento ideale per aiutare i clienti ad allungare l’orizzonte temporale. Credo che avremo grandi soddisfazioni noi, ma soprattutto i nostri clienti”. Così ha commentato Paolo Molesini, amministratore delegato di Fideuram, la nuova modifica alla disciplina dei Pir che andrà a rimuovere i vincoli inseriti con la manovra di bilancio 2019. Il numero uno della società, intervistato da MF Milano Finanza, ha citato Warren Buffett, dicendo di non esitare a investire perché “aspettare ai bordi del campo è il peggior errore dell’investitore”.

Il discorso poi fila via sulle possibili fusioni nell’industria del risparmio gestito: “Io credo che il consolidamento debba avvenire perché ormai gli operatori che gestiscono meno di 10 miliardi fanno fatica. Poi noi siamo un business di persone, e mettere d’accordo le persone è spesso una cosa complicata. Però dovrà avvenire”. Fideuram intanto, che è cresciuta da inizio anno di 26 miliardi, punta a espandersi all’estero: “Abbiamo avuto l’autorizzazione poche settimane fa per la nostra filiale in Argentina, dove abbiamo all’incirca un 1% di quota. Che per essere appena arrivati è un risultato molto importante. Facciamo leva sulla comunità italiana che lì è molto significativa”.

Altro driver di sviluppo saranno i reclutamenti e la formazione dei consulenti: “Continueremo a investire in formazione. Questa settimana in Cattolica abbiamo certificato 400 banker”, ha detto Molesini, “Se andremo a caccia dei consulenti migliori? Le reti fanno molta fatica a prendere persone che partono da zero. Per forza di cose siamo costretti a prendere dal mercato”.

 


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Fideuram, il fondo alternativo fa il pieno

Raccolta, ottobre d’oro per Fideuram

Fideuram Ispb, le 400 eccellenze della consulenza patrimoniale

Elezioni Anasf: tutti i nomi e i capilista delle liste depositate

Fideuram, a ottobre cinquina nel reclutamento

Raccolta, Fideuram sempre in vetta a settembre. Fineco top nel risparmio gestito

Fideuram, il private si fa giovane

Fideuram va in buca con gli open d’Italia di golf

Consulenza e illiquidi, tra rivoluzione e rischi

Fideuram Ispb a forza nove

Verso la consulenza “sociale”, parla Molesini (Assoreti)

Raccolta, Fideuram ancora regina ad agosto

Lutto in casa Fideuram

Fideuram Ispb, svolta con Apple nei pagamenti

Fideuram e Sanpaolo Invest, è tempo di turnover nelle reti

Raccolta, fuga d’estate per Fideuram Ispb

Consulenti Fideuram Ispb, quanti clienti in condivisione

Puntare (anche) sulle reti per guadagnare dal governo giallorosso

Reti, patrimonio record: Ispb regina, Mediolanum padrona del gestito

Rendiconti Mifid 2: il racconto di Ispb

Cade il governo, le reti gongolano in Borsa

Fideuram ISPB, il banker in stile millennial

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Fideuram, l’utile non vola

Addio a Mario Incrocci, nome storico delle reti

Widiba, ingresso di peso da Fideuram

Fideuram ISPB, raccolta monstre a giugno

Fideuram e SP Invest, mezzo anno di via vai tra i cf

Reti, quando il private equity diventa retail

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Eurizon e Fideuram, grandi ambizioni in Cina

Fideuram, il reclutamento fa 90

Ti può anche interessare

Open banking, Bankitalia detta il nuovo corso

Arrivano in Gazzetta Ufficiale le nuove disposizioni di Bankitalia sugli istituti di pagamento. Come ...

Fideuram Ispb, la cinquina di marzo

Continua la campagna di rafforzamento delle reti di Fideuram e Sanpaolo invest. Come diffuso da una ...

Il lungo cammino dell’advisor: turnover e ruoli

Ecco come si è trasformata in quasi vent’anni la figura del consulente finanziario italiano ...