Lavorare come consulente finanziario Widiba, tutto quello che c’è da sapere

A
A
A
di Simona Politini 5 Dicembre 2019 | 08:30

Come diventare consulente finanziario? Quanto guadagna un consulente finanziario? Quali sono le caratteristiche per essere un buon consulente finanziario? A queste e ad altre domande punta a rispondere il nuovo progetto editoriale online firmato Bluerating, Lavorare come consulente finanziario, interrogando direttamente le più importanti reti di consulenza finanziaria in Italia.

Oggi, per la seconda “puntata”, su Bluerating parla Nicola Viscanti, Responsabile della rete Widiba. Ma prima di entrare nel merito dell’argomento, scopriamo chi è Widiba.

Lavorare come consulente finanziario Widiba

WIDIBA: LA CONSULENZA FINANZIARIA DOVE LA TECNOLOGIA SI CONIUGA CON LE RELAZIONI

Widiba, nata nel 2014, è la banca online del Gruppo MPS con oltre 240 mila clienti. Una piattaforma digitale completamente personalizzabile nata dall’ascolto delle persone, tecnologicamente avanzata, con un’offerta a 360° che va dal banking al trading, agli investimenti. Un valore che viene confermato quotidianamente da chi l’ha già scelta e attribuisce ai suoi servizi un punteggio di 4,8 su 5.

Widiba non è solo una banca tecnologicamente avanzata. Con una rete composta da più di 600 consulenti finanziari attivi su tutto il territorio, Widiba è la prima banca a offrire un servizio di Global Advisory certificato tramite Ente accreditato e indipendente, in linea con gli standard internazionali ISO. Una consulenza altamente personalizzata su tutti gli ambiti della pianificazione finanziaria che utilizza sistemi di Robo 4 Advisor per accompagnare il cliente nella definizione consapevole dei propri obiettivi, della strada migliore da seguire e dei mezzi più appropriati da utilizzare.

(dati aggiornati a novembre 2019)

COME DIVENTARE CONSULENTE FINANZIARIO WIDIBA

Nicola Viscanti, Responsabile della rete Widiba

Nicola Viscanti, Responsabile della rete Widiba

Come funziona il processo di selezione per individuare i migliori giovani neolaureati da avviare alla professione di consulente finanziario Widiba?

“Abbiamo messo a disposizione dei consulenti junior e dei giovani laureati una specifica piattaforma che permette loro di iniziare a conoscere la nostra banca e di autocandidarsi. Successivamente, con il coinvolgimento della struttura manageriale presente sul territorio, inizia un processo relazionale che ha l’obiettivo di approfondire la conoscenza e le reali motivazioni alla professione.
Se il candidato supera questa fase inizia un percorso di accompagnamento all’esame per l’iscrizione all’albo dei consulenti finanziari. Una volta superato l’esame, inizia una fase di tuotorship, una formazione “sul campo” che ha un approccio molto pratico, corredata da elementi e tecniche commerciali, per un periodo superiore a quanto previsto dalla normativa vigente”.

Come avviene il reclutamento di consulenti finanziari senior?

“Siamo riusciti a creare un metodo di lavoro organizzato che fa dialogare tutti gli attori della filiera del reclutamento per offrire al consulente finanziario che sta valutando Widiba il massimo livello di attenzione e di caring. Siamo infatti estremamente presenti e disponibili in tutte le fasi della relazione con il potenziale nuovo candidato.
Il punto di partenza per la definizione del profilo professionale del consulente senior inizia da un’analisi profonda e accurata del tessuto socio economico dell’area territoriale nella quale si vuole inserire la risorsa. Questo approccio consente di concentrarci solo su quelle figure professionali “core” per il nostro progetto e il nostro modello di consulenza. Le risorse verranno sempre selezionate dalle strutture manageriali di Rete (Area e District Manager) dopo una serie di colloqui conoscitivi. In questi incontri ci si confronta su tematiche differenti: dai processi operativi, al percorso professionale del consulente e naturalmente agli economics. Roberto Sestilli, responsabile nazionale del reclutamento, affianca la Direzione nella definizione della strategia e nello scouting dei migliori profili. Stiamo inoltre costruendo un team di manager dedicato proprio al recruiting”.

Quali sono le caratteristiche distintive di un consulente finanziario Widiba?

“L’attenzione di banca Widiba si è concentrata su profili che si distinguono naturalmente per competenza e professionalità. Ciò significa che al di là di parametri meramente quantitativi, come può essere il portafoglio gestito da un consulente finanziario, l’analisi del candidato verte principalmente sulle conoscenze tecniche e soprattutto sulle soft skills utili per ricoprire il ruolo in modo eccellente. Il nostro candidato ideale è colui che mette al centro del proprio lavoro il cliente e lo accompagna in un percorso finalizzato al raggiungimento dei suoi obiettivi di vita. È colui che, grazie alle competenze e alle doti umane e relazionali, è in grado di avere anche un ruolo sociale”.

LAVORARE COME CONSULENTE FINANZIARIO WIDIBA

Perché un consulente finanziario dovrebbe scegliere di lavorare con voi rispetto alle altre realtà presenti sul mercato? Ovvero, cosa offre Widiba di distintivo rispetto alle altre reti?

“Siamo giovani nel panorama italiano delle Reti tuttavia siamo stati i primi ad aver ottenuto la certificazione del servizio di Global Advisory da un ente accreditato e indipendente secondo gli standard internazionali ISO. Abbiamo scelto il modello della certificazione come sinonimo di qualità ed eccellenza nell’erogazione dei servizi offerti alla clientela. A caratterizzare la nostra value proposition si aggiungono un sistema di consulenza ad architettura aperta e senza conflitto d’interessi, l’arricchimento costante della gamma dei servizi/prodotti, forti sinergie il Gruppo, i servizi di advisory fiscale/tributaria/patrimoniale in collaborazione con primarie società di consulenza nazionale, strumenti e tecnologie proprietarie innovative che ci hanno consentito di distinguerci come innovatori negli sviluppi sempre più rapidi del mondo fintech”.

Come si può sviluppare il percorso professionale di un consulente finanziario junior all’interno della rete Widiba?

“I consulenti junior che vengono inseriti in un team sono affiancati da un tutor. Sin dal loro ingresso in struttura entrano in un percorso di formazione specialistica su piattaforme, prodotti, servizi, tools e contesti di mercato e normativi. Ciò che più conta è però l’esperienza “sul campo” col supporto dei colleghi con maggiore esperienza in un processo di integrazione continua che dà vita a una vera e propria “contaminazione” tra generazioni. I giovani consulenti da noi vengono inoltre coinvolti nei gruppi di lavoro con la Direzione su tematiche trasversali, che riguardano anche gli aspetti della comunicazione con la clientela. Per valorizzare i consulenti giovani e promettenti abbiamo previsto l’assegnazione da parte della banca di un pacchetto di clienti da sviluppare e una proposta economica che mira a premiare chi dimostra di voler svolgere con convinzione ed entusiasmo la professione di consulente finanziario”.

Quali vantaggi offrite ad un consulente finanziario professionista che sta pensando di unirsi alla rete Widiba?

“Entrare a far parte del team Widiba significa abbracciare un approccio «no ordinary», per dirla attraverso il linguaggio Widiba. Da noi i consulenti finanziari trovano un modello di consulenza basato su tre pilastri fondamentali: la relazione, la competenza e la tecnologia. Per questo mettiamo a disposizione dei Personal Advisor molteplici strumenti per svolgere al meglio il loro lavoro. Questo si traduce in supporti tecnologici, operativi e di marketing che mettono al centro la figura del consulente. Basti pensare che siamo stati tra i primi in Italia a puntare sul personal branding, realizzando per ciascuno di essi un sito web personalizzato; portiamo avanti un progetto di brand ambassador, un gruppo di consulenti con cui creiamo dei momenti di discussione sui contenuti da declinare su diversi canali di comunicazione. Sul lato della tecnologia ci avvaliamo di WISE che non è un semplice strumento di consulenza finanziaria ma un processo evoluto di pianificazione globale che parte dai bisogni di vita dei clienti e ci consente di costruire e monitorare costantemente strategie di investimento personalizzate. L’aspetto sul quale concentriamo i nostri maggiori sforzi è la formazione, specialistica e non, che ci permette di soddisfare le esigenze più complesse. Completa la nostra offerta il recentissimo lancio di Prime, un modello di servizio rivolto al segmento Private che offre consulenza evoluta e prodotti su misura per il wealth management oltre a servizi di Corporate Advisory con un approccio integrato”.

Quali sono le prospettive remunerative di un consulente finanziario junior e senior all’interno della rete Widiba?

“Le nostre proposte economiche rispondono alle esigenze dei professionisti e ai cambiamenti del nostro settore. Pertanto, siamo in grado di sviluppare offerte personalizzate per il segmento dei consulenti finanziari senior di interessante appeal commerciale e che non vincolano i consulenti nelle scelte sugli investimenti per i loro clienti. Anche per ai bancari, gestori affluent e private banker, che desiderano mettere a frutto l’esperienza maturata e che sono disponibili a valutare un cambiamento intraprendendo la professione in maniera autonoma, Banca Widiba propone differenti soluzioni attraverso un sapiente mix di offerte che bilanciano tranquillità e rewarding. Inoltre, ogni anno sono previsti sistemi d’incentivazione e un meccanismo di fidelizzazione utile a consolidare il rapporto di fiducia”.

 

Non perdete l’appuntamento di giovedì prossimo per scoprire insieme come e perché “Lavorare come consulente finanziario” all’interno delle più importanti reti italiane.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X