SocGen assetata di m&a

A
A
A
di Redazione 7 Gennaio 2020 | 10:27

Société Générale si candida a essere protagonista del processo di consolidamento bancario europeo. Nei giorni scorsi, come riporta MF Milano Finanza, il ceo dell’istituto francese Frédéric Oudéa ha detto che questo è un momento di svolta verso il consolidamento bancario: “Ci saranno poche aggregazioni”, è l’opinione del manager, “non ci sarà una raffica di operazioni, ma Société Générale dovrebbe senz’altro prender parte a una di queste”.

E intanto sullo sfondo si muovono già delle ipotesi su quale possa essere il promesso sposo per la formazione del tanto auspicato campione bancario europeo, in grado di dare un supporto solido all’euro in caso di necessità. Il nome caldo è quello di Unicredit, nome sul quale da tempo si addensano le voci. L’ad Jean Pierre Mustier ha sempre smentito un interesse su SocGen. Ma lo scenario potrebbe presto cambiare, considerando la disponibilità della Vigilanza Bce ad ammorbidire i requisiti di capitale richiesti per le aggregazioni e l’apertura tedesca verso un’assicurazione comune dei depositi.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Societe Generale quota i nuovi Certificati StayUP e StayDOWN

Certificati, da Societe Generale otto nuovi Cash Collect su azioni italiane ed estere

Brexit, SG amplia la propria gamma di certificati su sottostanti UK

NEWSLETTER
Iscriviti
X