Lady Doris, un tesoro da 70 milioni

A
A
A
di Andrea Giacobino 10 Gennaio 2020 | 08:34
La T-Invest della moglie del fondatore di Banca Mediolanum rafforza ancora il patrimonio.

Lady Doris vede ingrossare il suo tesoro a circa 70 milioni di euro. E’ salito infatti a 68,8 milioni il patrimonio netto della T-Invest, cassaforte di Lina Tombolato (nella foto), moglie di Ennio Doris, patron e presidente di Banca Mediolanum, dopo la decisione presa qualche settimana fa dall’assemblea del socio unico di riportare a nuovo l’intero utile di quasi 10 milioni segnato nel bilancio chiuso allo scorso maggio, derivante integralmente dai proventi dalle partecipazioni.

Dal rendiconto si evince che le immobilizzazioni finanziarie anno su anno sono salite da 183 a 189 milioni. In T-Invest c’è il 7,4% di Finprog Italia, cassaforte della famiglia Doris che detiene il 20,1% di Banca Mediolanum e il 6,8% della stessa banca di cui la moglie di Doris detiene un altro 3,1% in usufrutto. I due pacchetti in proprietà diretta – confluiti in T-Invest nei giorni scorsi attraverso un aumento di capitale di 4,45 milioni –  sono pari a circa 74 milioni di titoli dell’istituto quotato e fanno parte del patto parasociale che i Doris hanno firmato lo scorso 13 novembre blindando il 40,37% dei diritti di voto della banca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X