Banche, il rendimento è sempre più giù

A
A
A
Massimiliano Carrà di Massimiliano Carrà10 gennaio 2020 | 11:43

Le banche europee continuano a soffrire. Nel terzo trimestre 2019 infatti la redditività ha fatto registrare per l’ennesima volta un calo. Ma non è tutto. Secondo istituti e analisti le prospettive per i prossimi mesi non sono affatto positive, anzi tutto il contrario.

Sono questi i due dati principali emersi nella mappa dei rischi del comparto pubblicata ieri dall’Eba e ripresa da MF riguardo a 147 banche europee, (tra cui le 11 maggiori italiane), che rappresentano l’80% degli attivi totali.

Entrando nel dettaglio della ricerca, si può evidenziare che nei primi tre mesi dell’anno appena volto al termine il roe, ossia il ritorno sul capitale medio, delle banche europee  ha subito un calo di quasi mezzo punto percentuale, passando dal 7% al 6,6%.

Le banche tedesche sono le peggiori

Il dato che sicuramente attira più l’attenzione riguarda la Germania e con precisione le banche tedesche. Esse con un rendimento attestatosi allo 0,3% (in aumento rispetto al -0,1 del secondo trimestre 2019 e in calo rispetto al 2,3% dei primi tre mesi) sono le peggiori in assoluto in Europa.

Sopra la media europea invece le banche italiane. Esse infatti hanno fatto segnare un rendimento dell’8,5%, in calo dello 0,1% rispetto al trimestre precedente, ma comunque meglio dei livelli registrati dagli istituti di credito spagnoli e francesi, che si sono attestati rispettivamente al 7,5% e al 6,5%. Il primo posto in questa classifica però spetta alle banche ungheresi a quelle dell’Est Europa. Sono loro infatti le più redditizie nel Vecchio Continente. 

Secondo l’Eba un’ulteriore pressione arriva dal Fintech, tant’è che in una nota dichiara: “Per competere le banche devono fare costosi investimenti nei sistemi informativi che potrebbero ulteriormente intaccare la redditività a breve termine”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, il ruolo sociale del banker

Credem, virata fintech per lo sconto dinamico

Hsbc si prepara a tagliare 35.000 posti di lavoro

Mediolanum: il 2020 inizia col botto, in attesa dei Pir

Truffe bancarie, rimborsi anticipati

La vecchia banca perde valore

Mediolanum: i consigli al cf per spiegare i multipli ai clienti

Banche, ecco le pagelle della Bce

Fineco racconta la sua Mifid 2

Allianz Bank FA, i “top level” di Neuberger per i clienti

Doris e Nagel, sposi perfetti

Mediolanum chiude il 2019 in bellezza: super raccolta e bonus per i fb

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche, Fabi propone patto occupazione

Fineco, 3 scelte di cui essere fieri

Stangata sul Monte Paschi

Banche, una leva da far paura

Banche, gli utili d’oro non fermano i tagli

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banche, incubo margini

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Unicredit, 1 miliardo per la sostenibilità

Banche, il fintech ammazza i ricavi

Widiba, contaminazione salentina

Consulenti, il fascino discreto della filiale

Banche, primi passi verso Basilea 3

Le banche italiane aumentano la liquidità con il tiering della Bce

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

Allianz Italia, raccolta sugli scudi nel 2019

Mediolanum, Doris promette un utile 2019 da record

Mediolanum, il trimestre regala masse record e dividendo

Rendiconti ex Mifid 2 e trasparenza, Mps in prima linea

Banche, l’Inventive Banking sarà fondamentale

Ti può anche interessare

Banca Mediolanum, scatto della raccolta ad agosto

Riprende forza la raccolta netta di Banca Mediolanum. La società guidata dall’amministratore ...

Fca: mazzata a Goldman Sachs International

Prosegue la scia di “sanzioni” di varia natura che ultimamente sta colpendo diversi impo ...

Contratto bancari, si va verso un corposo aumento di stipendio

Un aumento salariale da 190 euro. La firma non c’è ancora ma, salvo rotture del tavolo o sorp ...