Consulenti, la vigilanza si allarga

A
A
A
di Andrea Giacobino 13 Gennaio 2020 | 08:24
L’Ocf estenderà i controlli anche ai cf abilitati all’offerta fuori sede. I dettagli nella Gazzetta Ufficiale appena uscita.

L’Organismo di vigilanza a tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari (Ocf) presieduto da Carla Rabitti Bedogni (nella foto) eserciterà tra pochi giorni i propri poteri di vigilanza anche nei confronti dei cf abilitati all’offerta fuori sede che distribuiscono prodotti di investimento assicurativi per conto dei soggetti abilitati alla distribuzione assicurativa.

Questo è uno dei punti, in relazione alla seconda parte del Tuf (articolo 25 ter) del decreto legislativo n. 165 del 25 novembre scorso, che aveva integrato e corretto il precedente decreto n. 129 del 2017 e che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio scorso, recependo la direttiva Mifid 2.

Il successivo articolo 31 chiarisce 4 punti che specificano il cf abilitato all’offerta fuori sede. Questi 1) promuove e colloca i servizi d’investimento e/o i servizi accessori presso clienti o potenziali clienti; 2) riceve e trasmette le istruzioni e gli ordini riguardanti servizi d’investimento o prodotti finanziari; 3) promuove e colloca prodotti finanziari e 4) presta consulenza in materia di investimenti ai clienti o potenziali clienti rispetto a detti prodotti o servizi finanziari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, nuovo ingresso in Copernico Sim

Consulenti: guadagni e mandanti, alcuni luoghi comuni da sfatare

Consulente, la Fee Only Platform è lo strumento che cercavi

NEWSLETTER
Iscriviti
X