Consulenti, la vigilanza si allarga

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 13 Gennaio 2020 | 08:24
L’Ocf estenderà i controlli anche ai cf abilitati all’offerta fuori sede. I dettagli nella Gazzetta Ufficiale appena uscita.

L’Organismo di vigilanza a tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari (Ocf) presieduto da Carla Rabitti Bedogni (nella foto) eserciterà tra pochi giorni i propri poteri di vigilanza anche nei confronti dei cf abilitati all’offerta fuori sede che distribuiscono prodotti di investimento assicurativi per conto dei soggetti abilitati alla distribuzione assicurativa.

Questo è uno dei punti, in relazione alla seconda parte del Tuf (articolo 25 ter) del decreto legislativo n. 165 del 25 novembre scorso, che aveva integrato e corretto il precedente decreto n. 129 del 2017 e che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 9 gennaio scorso, recependo la direttiva Mifid 2.

Il successivo articolo 31 chiarisce 4 punti che specificano il cf abilitato all’offerta fuori sede. Questi 1) promuove e colloca i servizi d’investimento e/o i servizi accessori presso clienti o potenziali clienti; 2) riceve e trasmette le istruzioni e gli ordini riguardanti servizi d’investimento o prodotti finanziari; 3) promuove e colloca prodotti finanziari e 4) presta consulenza in materia di investimenti ai clienti o potenziali clienti rispetto a detti prodotti o servizi finanziari.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Assoreti, un appuntamento per capire il futuro della professione

Consulenti e certificati, tutti i perché di un colpo di fulmine

Azimut, un’esperienza virtuale per attrarre i nuovi talenti della consulenza

NEWSLETTER
Iscriviti
X