Banca Generali con la Brignone tra vittorie e ambiente

A
A
A

A Sestriere (TO), la campionessa azzurra prima trionfa in gigante e poi incontra i giovani per parlare di ambiente nell’appuntamento organizzato dalla banca guidata da Mossa.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino20 gennaio 2020 | 09:27

Vive sulla neve, ama l’acqua e si batte per proteggere i nostri mari dall’invasione di plastica. Federica Brignone è arrivata a Sestriere (TO) con l’energia di un uragano e si è presa la scena nel weekend che ha riportato in Italia delle gare di Coppa del Mondo di sci alpino femminile (nella foto). E lo ha fatto in modo spettacolare, vincendo la prova di gigante (ex aequo con la ceca Petra Vhlova) davanti al suo pubblico e centrando un successo che alle azzurre mancava dal 1983 quando a trionfare sulla pista Kandahar-Agnelli fu, guarda caso, sua mamma Ninna Quario. A 29 anni, Brignone è ormai capace di imporre la propria presenza sia in pista – dove è l’unica vera rivale credibile della cannibale americana Mikaela Shiffrin – sia fuori, grazie al suo impegno per la protezione dell’ambiente in cui è affiancata dallo storico sponsor personale: Banca Generali, a sua volta in prima linea nelle tematiche di sostenibilità.

Un impegno che Federica Brignone ha voluto ribadire anche durante i festeggiamenti per la splendida vittoria di sabato 18 gennaio, condividendo i valori del suo progetto “Traiettorie Liquide” con i ragazzi degli sci club di Sestriere che ha incontrato in compagnia di un’altra leggenda della neve azzurra come Giorgio Rocca.

Nell’occasione i due campioni hanno raccontato le loro esperienze fin da bambini sulle piste da sci, i sacrifici e le gioie delle vittorie, non sono mancati i consigli su come affrontare i momenti più difficili ma soprattutto è emerso l’amore per questo sport e per la montagna. E da qui il passo in avanti a favore dell’ambiente è divenuto spontaneo. “Credo sia importante nel mio piccolo cercare di sensibilizzare la gente sull’importanza di un tema che mi sta molto a cuore come l’inquinamento delle acque – ha affermato la campionessa azzurra, che ha aggiunto – in questo progetto ho affrontato tutti i problemi del mare: mi sono immersa con sci e scarponi, ho nuotato circondata da bottiglie di plastica e sono andata a pulire le spiagge insieme a moltissimi giovani”.

La campagna di Federica ha trovato la sponda dello storico sponsor Banca Generali, che da 10 anni la segue sulle piste di Coppa del Mondo, condividendo la mostra “Traiettorie Liquide” nelle sue principali filiali in giro per l’Italia. La banca private guidata da Gian Maria Mossa è infatti in prima linea nello sviluppo di un’offerta di consulenza finanziaria all’insegna della sostenibilità, dove il risparmiatore può avvicinare le proprie sensibilità e preferenze a ciascuno dei 17 obiettivi Sdg’s delle Nazioni Unite al 2030, coniugando i vantaggi della protezione degli investimenti all’impegno concreto per un futuro sostenibile. Un modello di consulenza agli investimenti esclusivo e all’avanguardia che sta trovando crescente riscontro tra i clienti, così come trova sempre più risposte l’appello di Federica a favore delle acque pulite.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, anche le reti soffrono il Coronavirus

Banca Generali, Mossa è il cavaliere solitario

Banca Generali, perché i profitti vanno a gonfie vele

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Banca Generali innova il private banking

Banca Generali, Fineco e Intesa tra i big della sostenibilità

Mifid 2, le grandi reti gongolano con le commissioni

Banca Generali, un anno nel segno dalla Consulenza Evoluta

Reti, un anno da Cani

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche e reti, in Borsa è stato un anno da leoni

Banca Generali, il 2019 in 5 notizie

Banca Generali, un premio alle sue gestioni

Banca Generali, promossa ancora sulla sostenibilità

Banche e reti, per Ubs c’è chi è buy e chi no

Banca Generali, il private cresce in Toscana

Banca Generali, la raccolta è sempre in forma

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banca Generali accelera con Lamborghini sull’innovazione

Banca Generali e Fineco sotto la lente di Ubs

A lezione da Banca Generali

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Banca Generali sfonda il muro dei 4 miliardi

Banca Generali, “Best In Italy”

B.Generali, una crescita da 10 (miliardi) e lode

Banca Generali Private, la più amata dagli italiani

Banca Generali, che forza nel Veneto

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

Banca Generali lancia i nuovi comparti in Lux Im

Mossa: prima il banker, poi la tecnologia

Banca Generali-Valeur, affare fatto

Banca Generali: al via il primo certificate a capitale protetto

Ti può anche interessare

Intesa Sanpaolo, utile in calo nel terzo trimestre

I conti di Intesa Sanpaolo frenano nel terzo trimestre del 2019. Infatti, i conti approvati dal cda ...

Mediolanum, le 18 perle di Elite

Food, metalmeccanica, fashion, packaging, hotellerie, oil & gas, plastica, healthcare, aerospace ...

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

Sul fronte dell’aumento salariale, i sindacati chiedono circa 200 euro lordi. E poi la richiesta d ...