Consulenti finanziari, ecco perché l’obbligazionario asiatico può fare bene al portafoglio

A
A
A
Avatar di Redazione20 gennaio 2020 | 15:04

E’ buona norma, per ogni professionista dell’advisory che si rispetti, rimanere costantemente aggiornato su quelle che possono essere le opportunità di un rendimento interessanti per il portafoglio dei propri clienti, in funzione ovviamente del profilo e delle esigenze dei medesimi. All’interno di un contesto di mercato che vede le dinamiche di performance del segmento obbligazionario decisamente più strutturate rispetto a qualche anno fa, ecco che guardare all’Asia potrebbe offrire degli spunti di interesse, in particolare in riferimento all’anno appena inziiato. A spiegarci perché perché il 2020 potrebbe essere importante per il mercato obbligazionario asiatico ci pensa Patrick Zweifel, Chief Economist di Pictet Asset Management. Qui di seguito vi riportiamo un estratto della sua ultima view pubblicata sul portale istituzionale della società.

“Il 2020 si sta profilando come un anno chiave per i mercati obbligazionari asiatici. Con l’intensificarsi dei legami commerciali e finanziari intra-regionali tra i Paesi asiatici, le loro singole economie continueranno ad allontanarsi dagli Stati Uniti e ad avvicinarsi alla Cina e al renminbi (RMB). Questa zona monetaria che ruota attorno alla Cina – o blocco del renminbi, come è meglio identificata – è destinata a superare quella dell’euro nel prossimo anno, quando diventerà l’area valutaria più grande al mondo dopo quella del dollaro. Ciò dovrebbe aiutare il RMB e le altre valute asiatiche a recuperare vigore nel 2020 e oltre, dopo aver speso gran parte dello scorso anno a curarsi le ferite provocate dalla guerra commerciale. Questo è importante per gli investitori nelle obbligazioni asiatiche in valuta locale. L’apprezzamento valutario è stato, infatti, una fonte chiave di rendimento per obbligazioni in valuta locale dei mercati emergenti nello scorso decennio, rappresentando circa un quarto del rendimento totale di questa classe di attivi”.

Per leggere la view completa, per rimanere sempre aggiornati sugli ultimi trend dei mercati e per avere utili spunti per monitorare al meglio il portafoglio dei vostri clienti andate sul sito di Pictet AM (clicca qui).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

La Française, nuovo fondo a scadenza con strategia low-carbon

I migliori fondi, la classifica top 20 Europa

Wealth Management, Arca Fondi campione del digitale

Pir, nel 2019 c’è chi ha guadagnato il 28%

Banco Bpm, la partita è in mano ai fondi

Tremate, arrivano i fondi 007

Euclidea e Vanguard, nuova linea azionaria su etf e fondi indicizzati

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 19/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 15/07/2019

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 11/07/2019

H2O, 3 miliardi in fuga

Fondi, ecco i gestori d’oro del 2019

Gestori in vetrina – Lyxor Etf

Gestori in vetrina – iShares

Fondi, guadagni a doppia cifra

Gestori in vetrina – Merian GI

Fondi, arriva il gigante europeo

Fondi, non ci sono più i gestori di una volta

Gestori in vetrina – Allianz GI

Consulenti e fondi, ecco i top (e i flop) da inizio anno

Gestori in vetrina – JP Morgan AM

Gestori in vetrina – Fidelity International

I 5 fondi che hanno ucciso la crisi

Mini fondi pensione: pochi soldi per un doppio vantaggio fiscale

Fondi di investimento, MFS: nuovo fondo che punta al credito europeo

Natixis IM scommette su robotica e intelligenza artificiale

Fca: mazzata a Goldman Sachs International

Unicredit corteggia i fondi

Assogestioni: a febbraio trionfa Poste. Patrimonio record, ma la raccolta delude

BlackRock, grandi novità in Italia

Fondi europei: febbraio da brividi, ma si salvano i bond

BNP Paribas AM: strategia globale per la sostenibilità

Merian Global Investors, nuovo nome per la distribuzione EMEA

Ti può anche interessare

Copernico Sim, appuntamento a Mantova

Dopo il successo delle passate edizioni, torna a Mantova l’appuntamento di educazione finanziaria ...

Azimut alla conquista dei paperoni cinesi

Il gruppo fondato da Pietro Giuliani investe Youmy Wealth Management, specializzata nei family offic ...

Banco Desio, spinta digitale

L’utile di Banco Desio mette lo sprint nei primi 6 mesi del 2019. Il consiglio d’amminis ...