Deutsche Bank Fa racconta la sua Mifid 2

A
A
A
Avatar di Redazione 24 Gennaio 2020 | 10:01

Sono ormai due anni che Mifid 2 è entrata nella quotidianità della vita finanziaria europea. In questi due anni di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Per fare un bilancio della situazione, BLUERATING ha contattato alcune delle principali banche-reti italiane, chiedendo come Mifid 2 abbia influito sulla loro offerta. Questo è il racconto di Silvio Ruggiu, head of Advisory Clients Deutsche Bank.

“Dal punto di vista dei servizi offerti non è cambiato nulla né nel nostro atteggiamento di trasparenza e nella relazione con i clienti, che rimane centrale. Anzi, è stata l’occasione per continuare a potenziare il modello Advisory di Deutsche Bank Italia, che punta sulla consulenza patrimoniale alle famiglie, alle imprese e agli imprenditori, avvalendosi della completa piattaforma di offerta e delle competenze specialistiche del gruppo. Il concetto di consulenza patrimoniale olistica al cliente imprenditore si sostanzia, dunque, in un’ attività consulenziale rivolta all’intero patrimonio del cliente”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank nel mirino delle autorità Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X