Fideuram ISPB, profitti in ascesa

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Febbraio 2020 | 14:23
La divisione Private Banking del gruppo Intesa Sanpaolo chiude il 2019 con un risultato netto di 919 milioni in crescita dell’8,4% su base annua (+18,4% nel quarto trimestre).

Crescono i ricavi operativi e il risultato netto. Si è chiuso così l’esercizio 2019 della divisione Private Banking del gruppo Intesa Sanpaolo, che presto sarà guidata da Tommaso Corcos (si veda qui la notizia). La capogruppo Intesa Sanpaolo ha infatti pubblicato i dati di bilancio sull’anno scorso e sul quarto trimestre del 2019, scorporandoli come sempre nel dettaglio per diverse aree di business. La divisione  Private Banking è costituita come noto da Fideuram e dalle sue controllate: Fideuram Investimenti, Intesa Sanpaolo Private Banking, SIREF Fiduciaria, Intesa Sanpaolo Private Bank (Suisse) Morval e Fideuram Asset Management Ireland. Nell’intero 2019, la galassia societaria guidata oggi da Paolo Molesini (in attesa dell’arrivo di Corcos a primavera) ha realizzato proventi operativi netti per 1.971 milioni (+5,2% su base annua) e un utile netto di 919 milioni, (+8,4% rispetto al 2018). In accelerazione il business dell’ultimo trimestre dell’anno, durante il quale sono stati realizzati dalla galassia Fideuram proventi operativi netti per 526 milioni, (+9,2% sul terzo trimestre) e un risultato netto pari a 246 milioni (+18,4% rispetto al terzo trimestre)

Ecco di seguito nel dettaglio i risultati del quarto trimestre 2019:

  • proventi operativi netti per 526 milioni, +9,2% rispetto a 482 milioni del terzo trimestre 2019;
  • –  costi operativi per 164 milioni, +2,6% rispetto a 160 milioni del terzo trimestre 2019;
  • –  un risultato della gestione operativa di 362 milioni, +12,5% rispetto a 322 milioni del 2018
  • un cost/income ratio al 31,2% rispetto al 33,2% del terzo trimestre 2019;
  • – un risultato corrente lordo pari a 368 milioni, +19,5% rispetto a 308 milioni del terzo rimestre 2019;
  • –  un risultato netto pari a 246 milioni, +18,4% rispetto a 208 milioni del terzo trimestre

Ecco  di seguito i risultati relativi all’intero esercizio 2019:

  • –  proventi operativi netti per 1.971 milioni, +5,2% rispetto a 1.874 milioni del 2018, pari a circa l’ 11% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (11% anche nel 2018);
  • –  costi operativi per 613 milioni, +3,4% rispetto a 593 milioni del 2018;
  • –  un risultato della gestione operativa di 1.358 milioni, +6% rispetto a 1.281 milioni del 2018;
  • –  un cost/income ratio al 31,1% rispetto al 31,6% del 2018;
  • –  un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 32 milioni, rispetto a 8 milioni del 2018;
  • –  un risultato corrente lordo pari a 1.335 milioni, +4,1% rispetto a 1.283 milioni del 2018;
  • –  un risultato netto pari a 919 milioni, +8,4% rispetto a 848 milioni del 2018.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pro capite, a maggio i migliori cf sono di Fideuram

Raccolta: Fideuram mette tutti in fila

Sanpaolo Invest e quei consulenti che non servono più

Fideuram e Sanpaolo Invest, poker di reclutamenti a maggio

Pir, dal cf al risparmiatore: il pensiero di Corcos e Doris

Reti e consulenti, dopo la fase 1 è arrivato il momento delle pagelle

Consulenti: tutti i bonus dei big, rete per rete

Top 10 Bluerating: Fideuram regina degli attaccanti dell’area Euro

Raccolta: Fineco è super, Mediolanum la tallona

Fondi, la riscossa di aprile. Intesa torna a mostrare i muscoli

Molesini (Fideuram), carica a Venezia nel nome della cultura

Investimenti, 6 strategie dei big delle reti a confronto

Terremoto in Fideuram

Fideuram, tutti i reclutamenti da inizio anno

Risparmio gestito, trimestre impossibile a causa del Covid-19: Poste, Pictet e Ubs paladini della resistenza

Fideuram Ispb: exploit dell’amministrato, la trimestrale ringrazia

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

Il Coronavirus pesa su Intesa

Top 10 Bluerating: Fideuram in cima al capitale garantito

Fideuram, due segreti dietro l’utile

Fideuram, gli incentivi ai consulenti

Coronavirus, le misure di Fideuram per proteggere i consulenti

Fideuram Ispb, vicini a chi ha più bisogno

Raccolta, guizzi di Fideuram e Banca Mediolanum a febbraio

Fideuram, i top manager mettono mano al bonus contro il virus

Consulenti, ai Caraibi con Fideuram ISPB

Reti, basta slogan. La verità messa a nudo sui giovani consulenti

Raccolta, Fideuram tritatutto. Super gestito per Azimut

Fideuram Ispb, Corcos sale al comando

Coronavirus, un consulente di Codogno si racconta

Fideuram e IWBank PI, quale futuro dopo la scalata

Intesa all’assalto di Ubi

Consulenti, la top 10 dei più votati e alcune grandi assenze

Ti può anche interessare

Banche, tutti i figli di Ennio Doris

Sono banche prive di sportelli, figlie della rivoluzione tecnologica. Oggi questi istituti senza fil ...

IWBank, con il “no” a Intesa un futuro da protagonista

Il cda di Ubi ha bocciato la ops di Intesa Sanpaolo all’unanimità e propone un’alternativa che ...

Coronavirus, Poste Italiane riapre nelle zone rosse

Poste Italiane comunica che a partire da oggi, lunedì 2 marzo, le pensioni del mese di marzo sarann ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X