Consulente finanziario: come realizzare il biglietto da visita perfetto

A
A
A
Avatar di Redazione 10 Febbraio 2020 | 11:58

Nell’era digitale, dove tutto passa online, è naturale chiedersi se il biglietto da visita serve ancora. La risposta è sì. Quando incontriamo persone con una certa influenza, un potenziale cliente o un cliente esistente, dobbiamo comunque fornire uno strumento per scambiare informazioni di contatto. Sebbene ci siano molte app per lo scambio di informazioni, non solo queste tecnologie non sono in uso tra la maggior parte della popolazione, ma sono estremamente impersonali. I biglietti da visita rappresentano la soluzione. Ancora ampiamente utilizzati per lo scambio di informazioni di contatto, i biglietti da visita sono uno strumento necessario perché presentano la tua attività in maniera diretta.

I biglietti da visita non vanno offline

Pensa alle volte in cui hai raccolto il biglietto da visita di qualcuno. Ritorni a casa o torni in ufficio ed estrai le carte che hai raccolto e ne conservi alcune e ne scarti altre. Di tanto in tanto vedi i biglietti che hai raccolto e ti ricordi dei professionisti che te li hanno dati. I siti web non sono sempre di fronte alle persone. I biglietti da visita non vanno mai offline.

Il biglietto da visita è un potente strumento di vendita che agisce anche nel subconscio

Il design del tuo biglietto, se fatto bene, può essere un potente strumento visivo che estende la grafica del tuo marchio dal tuo sito web, preannuncia servizi o benefici che i clienti ricevono e induce la persona a voler saperne di più.

Visualizza la seguente situazione: sei ad una riunione. Un professionista ti viene incontro e ti consegna il suo biglietto da visita. Lo senti in mano. È sottile e di una carta di scarsa qualità, i colori sbiaditi ed un logo poco efficace. Ti senti deluso. Immediatamente pensi a un livello subconscio, “Questa non è una persona professionale”. Giri la carta in mano per vedere cosa c’è dall’altra parte e scopri che è vuota. Non ci pensi, ma sono qui per dirti che è un’occasione mancata!

Il biglietto da visita: uno strumento strategico per i consulenti finanziari

I biglietti da visita per i consulenti finanziari sono estremamente importanti come parte di una strategia di branding. Il biglietto da visita: aumentare la credibilità, incoraggiare l’azione, posiziona il consulente con competenza.

Caro consulente, in questo articolo vedremo perché i biglietti da visita sono per te essenziali e alcuni consigli per fare tramite il tuo biglietto da visita la migliore impressione.

Cosa deve contenere un biglietto da visita

Gli elementi che nel tuo biglietto da visita non possono mancare

• Nome dell’azienda
• Messaggio personale
• Il tuo nome / il tuo titolo
• Indirizzo email
• Sito web
• Numero di telefono
• Retro della carta: servizi offerti

19 suggerimenti per un biglietto da visita di un consulente finanziario che lasci il segno

Colori: usa colori diversi dal cartoncino bianco con testo nero. Non c’è niente di più insignificante di una carta bianca con testo nero.
Tipi di stampa sorpassati: in passato molte tipografie utilizzavano la stampa in rilievo nota come stampa termografica. Evitatelo, poiché non viene più utilizzato.
Biglietti da visita lucidi: evita di usare il rivestimento lucido spesso applicato alle carte. Questo rivestimento rende difficile scrivere su un biglietto eventuali note.
Come raggiungerti: assicurati di avere tutti i giusti canali di contatto sul tuo biglietto da visita. Email, telefono fisso e sito web. In questi giorni non è necessario fornire un numero di fax in quanto nessuno lo usa più. È inoltre possibile omettere l’indirizzo del proprio ufficio. Inviali al tuo sito web invece e mostra una mappa Google della posizione del tuo ufficio. Pensaci due volte su come fornire il tuo cellulare. Potresti pentirti in seguito.
Ottieni ciò per cui paghi: usa biglietti da visita di qualità. I biglietti da visita sono tattili. Se il tuo è sottile, non trasmetterà professionalità.
Tagline: includi una tagline (la tagline o tag-line è una frase breve e diretta che riassume in modo istantaneo la vocazione di una marca, di un prodotto o di un’azienda, ndr.) sulla parte anteriore del tuo biglietto da visita. Questo elemento di branding spesso serve a dire ai potenziali clienti cosa ricevono in termini di vantaggi derivanti dalla collaborazione con voi.
Rendi il tuo biglietto facile per gli occhi: mantieni la facilità di lettura utilizzando non più di due caratteri nel design del biglietto da visita.
Usa il retro della carta per il branding: molte persone girano un biglietto da visita in mano per vedere cosa c’è dietro. È una grande opportunità per lanciare un messaggio che colpirà il loro inconscio!
Firma e-mail: assicurarsi di disporre di una versione digitale del biglietto da visita incorporata nella firma e-mail per la continuità del marchio.
Quando lo distribuisci: quando consegni il tuo biglietto da visita a qualcuno stai attento sia rivolto verso l’alto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Da Bud Spencer a consulente finanziario, la storia di Cary

Consulenza finanziaria e coronavirus: come gestire il panico degli investitori

Consulenti, radiato un professionista “casa e chiesa”

Da studente a consulente in 10 mosse

Genova, si finge consulente per truffare i clienti

Consulente finanziario: perché un potenziale cliente sceglie di affidarsi a te

Consulenti, tutti a caccia dei beni rifugio

Consulente finanziario: i benefici sui quali puntare per acquisire nuovi clienti

Consulenti finanziari: come trasformare i dirigenti aziendali in vostri clienti

Consulenti, le domande giuste da fare ai vostri clienti

Una consulente finanziaria conquista Banderas

Consulente finanziario: 4 cose da non fare mai ai tuoi clienti

Quando il consulente ti salva la vita

Consulente, il check-up al tuo cliente impresa

Consulenza: le 7 cose che un consulente finanziario di successo non fa

Consulente finanziario: 7 comportamenti auto-sabotanti da evitare assolutamente

Consulente finanziario: 6 cose che non dovresti mai dire ai tuoi clienti

Consulente finanziario: 6 cose che nessuno ti dice sulla professione

Consulente e mandante, ecco perché ci si lascia

Consulente finanziario: consigli di LinkedIn per trovare lavoro e clienti

Consulente finanziario, i 3 motivi per convincere i clienti indecisi

Diventare consulente finanziario: pro e contro della professione

Investimenti, chi ha la testa sceglie il consulente

8 abitudini di successo nella consulenza finanziaria

Consulente finanziario, se hai queste caratteristiche farai una fortuna

Consulenti finanziari in vacanza: 3 consigli per far decollare il business a settembre

Consulente finanziario: 6 consigli per fissare appuntamenti

Consulente finanziario: sette consigli per intraprendere la professione

Consulente finanziario: come trovare nuovi clienti con le telefonate a freddo

I luoghi comuni del consulente finanziario

Come scegliere un consulente finanziario affidabile: 4 consigli

Come diventare consulente finanziario di successo

Consulente finanziario non basta: ecco il consulente patrimoniale

Ti può anche interessare

Iwbank, assolti tutti i 14

Il gup Mannucci proscioglie “perché il fatto non sussiste” gli ex vertici per cui il pm Ramondi ...

Banche e reti, il duro bilancio di Borsa del Coronavirus

A una settimana esatta dalla scoperta del primo contagiato in Italia, gli effetti sui listini sono s ...

Azimut, un utile straripante

Sono senza dubbio positivi i risultati di bilancio evidenziati dal Consiglio di Amministrazione di A ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X