Hsbc si prepara a tagliare 35.000 posti di lavoro

A
A
A
Avatar di Simona Politini18 febbraio 2020 | 11:12

Il settore bancario continua a tremare. Dopo le recenti dichiarazioni sui prossimi tagli di Unicredit e Ubi Banca ora la palla passa al colosso britannico Hsbc presente in ben 64 paesi, e i numeri lievitano.

Se i 6.000 esuberi di Unicredit ci hanno lasciati sbigottiti e i 2.000 di Ubi Banca non stanno facendo dormire serenamente tante famiglie, infatti, a confronto con questi numeri i 35.000 posti di lavoro che verranno tagliati nei prossimi tre anni da Hsbc sono un vero terremoto.

Hsbc taglia 35.000 posti di lavoro pari al 15% dell’organico

Un taglio quello di Hsbc pari al 15% dell’organico che porterà il totale del personale da 235.00 unità a 200.000.  Alla base di questa drastica scelta il crollo del 33% dei profitti annuali nel corso del 2019.

L’amministratore delegato ad interim di Hsbc, Noel Quinn, ha confermato che la banca farà grossi tagli alla sua forza lavoro come parte del suo radicale piano di revisione che punta a ridurre i costi di 4,5 miliardi di sterline entro il 2022.

“Mentre perseguiamo il nostro piano per offrire maggiore valore ai nostri clienti e azionisti, continueremo a cercare di far crescere le parti del business in cui siamo più forti. Tuttavia, dato il mutato contesto economico, dobbiamo anche agire con decisione per rimodellare aree di persistente sotto-performance, in particolare nel settore bancario globale e dei mercati in Europa e negli Stati Uniti. Miriamo anche a semplificare il Gruppo per accelerare il ritmo del cambiamento e ridurre le dimensioni della sua base di costo. Ciò dovrebbe creare un Gruppo più snello, più semplice e più competitivo che sia in una posizione migliore per offrire rendimenti più elevati agli investitori” ha dichiarato Quinn.

Banche: tagli del personale in vista per Hsbc, colpa anche del coronavirus

In questo scenario non certo roseo si inserisce di prepotenza l’epidemia di coronavirus in atto.

Come riportato da New York Time, Quinn ha affermato: “A seconda di come si sviluppa la situazione, esiste la possibilità che qualsiasi rallentamento economico associato abbia un impatto sulle perdite attese sul credito a Hong Kong e nella Cina continentale”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Crisi Coronavirus, le banche sono più pronte di quanto il mercato creda

Polizze, Antitrust sanziona le principali banche italiane

Bancari, ecco gli aumenti in arrivo

Reclutare i consulenti giusti, un corso a Roma

Banche, i nuovi stress test all’ombra del Coronavirus

Contratto bancari, missione compiuta

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

Banche, la desertificazione delle filiali

Bnl Bnp Paribas LB: 6 nuovi consulenti per la rete

Mediolanum, i consulenti verso un percorso esaltante

Mediolanum, il ruolo sociale del banker

Credem, virata fintech per lo sconto dinamico

Mediolanum: il 2020 inizia col botto, in attesa dei Pir

Truffe bancarie, rimborsi anticipati

La vecchia banca perde valore

Mediolanum: i consigli al cf per spiegare i multipli ai clienti

Banche, ecco le pagelle della Bce

Fineco racconta la sua Mifid 2

Allianz Bank FA, i “top level” di Neuberger per i clienti

Doris e Nagel, sposi perfetti

Banche, il rendimento è sempre più giù

Mediolanum chiude il 2019 in bellezza: super raccolta e bonus per i fb

Reti Champions League: Mossa-Rebecchi, la finale degli invincibili

Banche, Fabi propone patto occupazione

Fineco, 3 scelte di cui essere fieri

Stangata sul Monte Paschi

Banche, una leva da far paura

Banche, gli utili d’oro non fermano i tagli

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banche, incubo margini

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Unicredit, 1 miliardo per la sostenibilità

Banche, il fintech ammazza i ricavi

Ti può anche interessare

Bce, il bazooka spinge in borsa i titoli di banche e reti

Dalla cassetta degli attrezzi della Bce rispunta il bazooka. L’economia mondiale in frenata se ...

Consulenti finanziari, clientela a raffica

Si allunga la coda fuori dagli uffici dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede. ...

Fideuram e Sanpaolo Invest, è tempo di turnover nelle reti

Prosegue il processo di rinnovamento del gruppo Fideuram Ispb, guidato dall’ad e dg Paolo Mole ...